Tagged: oro giallo

Differenza tra oro rosa e oro giallo

L’oro rosa e l’oro giallo sono due leghe utilizzate nel campo della gioielleria che, come si comprende dal nome, a prodotto finito presentano due colori differenti, donando al gioiello un aspetto completamente differente.
Sia l’oro giallo che l’oro rosa sono, mediamente, a 18 carati e sono quindi composti di base dal 75% di oro puro, e da una percentuale variabile di argento e rame.
L’oro giallo è comunque molto più utilizzato e riconosciuto dell’oro rosa per la sua effettiva somiglianza con l’oro puro a 24 carati, metallo, ricordiamo, troppo debole e malleabile per essere impiegato come materiale per oggetti d’uso qutidiano.

Differenza tra oro bianco ed oro giallo

L’oro è un metallo presente in natura e allo stato puro è estremamente duttile e malleabile. Proprio a causa della sua malleabilità, l’oro puro è inutilizzabile per la realizzazione di gioielli o di altri oggetti di uso comune, in quanto si deformerebbero e le pietre preziose in essi alloggiate cadrebbero. Per rendere l’oro più usabile, viene legato con altri metalli che ne aumentano la durezza. L’oro giallo è una lega composta da oro, argento e rame. Invece, l’oro bianco è una lega di oro, nichel e palladio. La differenza tra oro bianco e giallo consiste quindi nei tipi di metalli di cui è composta la lega, i quali sono responsabili del colore “giallo” o “bianco” dei gioielli.