Tagged: oro bianco

Differenza tra oro bianco e argento

L’oro bianco è una lega composta da oro (a 14 o 18 carati), nichel e palladio. L’argento invece è un metallo presente in natura allo stato puro o in composti. L’oro non è utilizzabile allo stato puro per la produzione di gioielli o utensili, in quanto troppo malleabile, così viene utilizzato in lega ad altri metalli che ne aumentano la durezza. L’argento invece non possiede la stessa malleabilità dell’oro, per cui il suo utilizzo per oggetti di uso comune è possibile anche allo stato puro. L’oro ha un valore di mercato superiore a quello dell’argento, quindi un gioiello in oro bianco costerà di più rispetto ad un gioiello in argento.

Differenza tra oro bianco ed oro giallo

L’oro è un metallo presente in natura e allo stato puro è estremamente duttile e malleabile. Proprio a causa della sua malleabilità, l’oro puro è inutilizzabile per la realizzazione di gioielli o di altri oggetti di uso comune, in quanto si deformerebbero e le pietre preziose in essi alloggiate cadrebbero. Per rendere l’oro più usabile, viene legato con altri metalli che ne aumentano la durezza. L’oro giallo è una lega composta da oro, argento e rame. Invece, l’oro bianco è una lega di oro, nichel e palladio. La differenza tra oro bianco e giallo consiste quindi nei tipi di metalli di cui è composta la lega, i quali sono responsabili del colore “giallo” o “bianco” dei gioielli.

Differenza tra oro bianco e platino

L’oro bianco non si trova in natura allo stato puro, ma è una lega composta da oro, nichel e palladio, che dono al metallo un colore grigio chiaro. Il Platino invece è un metallo presente in natura allo stato puro, con un colore bianco- grigio. Anche se all’apparenza questi metalli possono sembrare molto simili, in realtà differiscono dal punto di vista del valore. Il platino è considerato più prezioso dell’oro ed il suo prezzo (legato alla sua disponibilità) generalmente è più del doppio di quello dell’oro.