Tagged: espressionista

Differenza tra Espressionismo e Impressionismo

L’Impressionismo è legato alla realtà esteriore; infatti l’artista impressionista si focalizza sull’interazione tra la luce e l’occhio. In questo modo cerca di rappresentare la realtà con una nuova sensibilità, cogliendo solo quegli effetti luminosi e cromatici che rendono piacevole e interessante uno sguardo sul mondo esterno.
L’Espressionismo, invece, rifiuta il concetto di una pittura basata sui sensi e sul piacere del senso della vista, spostando la visione dall’occhio all’interiorità più profonda dell’animo umano.
L’occhio, secondo l’Espressionismo, è solo un mezzo per giungere all’interno, dove la visione interagisce con la nostra sensibilità psicologica.
Un’altra profonda differenza consiste in un atteggiamento positivo nei confronti della vita e dalla ricerca del bello da parte degli impressionisti; infatti i soggetti erano scelti con l’intento di illustrare la gioia di vivere. Totalmente opposto è l’atteggiamento dell’Espressionismo, che ha una componente profondamente drammatica: l’artista espressionista guarda dentro di sé o dentro gli altri per trovare l’angoscia e l’ipocrisia.