Tagged: centrifughe

Differenza tra centrifuga ed estrattore

Centrifuga ed estrattore si differenziano principalmente per la metodologia utilizzata dai due elettrodomestici nel ricavare succo dagli alimenti.
La centrifuga, grazie a un veloce motore, trita i pezzi degli alimenti ad altissime velocità e usa la forza centrifuga per schiacciare la polpa contro un filtro che separa succo e polpa.
L’estrattore schiaccia lentamente, ma con grande forza e costanza gli alimenti contro un filtro estraendone il succo e lasciando come scarto una polpa molto secca.
La centrifuga estrae meno succo dell’estrattore, ma lascia una polpa più umida che può essere riutilizzata per cucinare. Per contro l’estrattore “estrae” quasi tutta la parte liquida di un alimento lasciando uno scarto che può essere utilizzato come compost.
Il successo di questi due elettrodomestici è dovuta alle centinaia di ricette possibili incrociando i sapori di frutta e verdura in succhi saporiti e sicuramente salutari.

Differenza tra centrifuga e frullatore

La centrifuga è un apparecchio che permette di ricavare il succo da frutta e verdura, separandolo dalla polpa e dalla buccia; il succo è pertanto chiamato centrifugato ed è particolarmente adatto per combinare in questo modo diversi frutti od ortaggi. Il frullatore invece serve per frullare l’intero frutto: infatti rispetto al succo ottenuto con la centrifuga, il frullato mantiene al suo interno anche la polpa risultando così più ricco di fibre, utili per il buon funzionamento dell’intestino. Per questo motivo i frullati saziano molto di più rispetto ai succhi ottenuti con la centrifuga.