Tagged: assegno

Differenza tra assegno e cambiale

Sia l’assegno che la cambiale sono titoli di credito ma hanno almeno tre differenze fondamentali che li distinguono. La prima differenza tra i due è che per emettere il primo, l’assegno, è necessario essere correntista presso un istituto di credito, mentre per la seconda, la cambiale, la promessa di pagamento può essere onorata in contanti presso la banca del creditore. La seconda differenza è che nel caso dell’assegno la promessa di pagamento è fatta dal debitore (in prima persona) al creditore mentre nella cambiale (la cambiale pagherò) è possibile richiedere ad un terzo di pagare in propria vece. La terza differenza risiede nella data che è possibile apporre sul titolo di pagamento; nel caso della cambiale è, infatti, possibile inserire una data d’incasso della differente (e anche molto in là nel futuro) rispetto alla data di emissione, pratica che per l’assegno è considerata illegale.

Differenza tra assegno circolare e assegno bancario

La differenza tra assegno circolare e assegno bancario è che l’assegno circolare viene firmato ed emesso direttamente dalla banca che si occupa di trattenere la somma indicata nell’assegno dal conto di chi lo emette, mentre l’assegno bancario viene firmato dal correntista (ma sempre emesso dalla banca).
L’assegno circolare deve essere preparato con un po’ di anticipo per permettere alla banca di bloccare la somma richiesta, ma offre un’ottima garanzia al ricevente che può controllare la bontà del titolo chiamando l’istituto bancario per effettuare un controllo. L’assegno bancario è immediato, ma non garantisce a chi lo riceve che la somma sia effettivamente disponibile. Si verificasse mai questa spiacevole situazione, il ricevente può impugnare l’assegno e chiedere il protesto.