Differenza tra will e going to

IN BREVE

Sia Will che Going to in inglese servono per esprimere il futuro, ma vengono utilizzati in maniera molto differente a seconda del significato che deve esprimere la frase o della situazione. Going to, in particolare, è usato per esprimere un futuro “intenzionale”.

Will e going to - Differenza tra will e going to
La bandiera inglese.

Will serve per esprimere il futuro semplice; la frase con will viene costruita in questo modo:
Positiva: soggetto + Will (oppure ’ll se contratto) + verbo alla forma base
Negativa: Will not (oppure Won’t se contratto) + verbo alla forma base
Will si utilizza per:
– esprimere previsioni sul futuro, basate unicamente su supposizioni personali e dopo i verbi di opinione, supposizione, certezza, speranza, quali ad esempio to be sure, to suppose, to think, to hope, ecc…:
will go on = Io sopravviverò;
-nelle frasi dubitative e interrogative indirette introdotte da verbi come to wonder, to doubt:
I don’t doubt he’ll win the match = Non dubito che vincerà la partita;
-esprimere delle decisioni spontanee, senza alcuna premeditazione:
The phone is ringing. I’ll go and answer = Suona il telefono. Vado a rispondere;
– esprimere azioni future indipendenti dalla volontà di qualcuno e per le previsioni del tempo:
You will be 23 in August = Avrai 23 anni ad agosto;
-nel periodo ipotetico di 1° tipo:
If you don’t train hard you won’t win the match = Se non ti allenerai molto non vincerai la partita.

Going to è il cosiddetto futuro intenzionale, in quanto solitamente esprime un’intenzione. La frase si forma in questo modo: soggetto + To be Going to + verbo alla forma base.
Si utilizza per:
– esprimere delle intenzioni o qualcosa che ci si propone di fare in futuro:
What are you going to do after dinner? = Cosa hai intenzione di fare dopo cena?
-per un’azione incombente che ci si aspetta o che sta per avvenire:
It’s cloudy. It’s going to rain = E’ nuvoloso. Sta per piovere.