Differenza tra topazio e acquamarina

IN BREVE

Il topazio è un minerale costituito da silicato d’alluminio e fluoro che può assumere molti colori in base ai minerali che lo “sporcano”.
L’aquamarina è invece una gemma naturale,e abbastanza rara se di buona qualità,il suo colore è molto chiaro ,appunto simile a quello dell’acqua di mare,più è grossa e limpida e più ha valore.

Topazio - Differenza tra topazio e acquamarina
Un topazio allo stato grezzo, da Flickr.com

Il topazio prende il suo nome dal sanscrito “tapas” (lingua indiana), che significa “calore” o dall’isola greca “topazios” ed è un minerale costituito da silicato d’alluminio e fluoro, che viene lavorato ed impiegato come pietra preziosa per la fabbricazione di gioielli. I suoi cristalli sono principalmente di forma prismatica di dimensioni variabili, terminanti con facce piramidali. Il topazio è un minerale allocromatico, ossia è incolore quando è chimicamente puro, mentre può assumere numerose colorazioni se presenta tracce di altri elementi, quali cromo, manganese, ferro. In natura si possono trovare nelle colorazioni più rare, come rosso, rosa, blu-verde, azzurro, quelle meno rare sono rosa-arancio, giallo-bruno, giallo-arancio (detto cherry), giallo e incolore. I topazi più pregiati sono quelli rosa e quelli giallo-aureo intenso; particolarmente ricercato è il “topazio imperiale” per la sua tinta dorata con una sfumatura rosa. Le gemme rosa naturali sono davvero rare, infatti la maggior parte dei topazi rosa derivano dal riscaldamento di materiali di colore bruno; altri topazi incolore sono resi blu tramite irraggiamento e successivo riscaldamento, alcuni di questi visti ad occhio nudo sono molto simili all’acquamarina. Il topazio si trova in rocce ignee quali pegmatiti, graniti, lave e si può trovare anche in forme arrotondate nei depositi alluvionali. I topazi marroni, gialli, arancio, ciliegia, rossi e rosa, si trovano in Brasile e nello Sri Lanka, in Pakistan e Russia si trovano quelli rosa e più raramente in Birmania, Australia e Stati Uniti. Di topazio azzurro esiste un solo esemplare, e si trova in Italia.

Acquamarina - Differenza tra topazio e acquamarina
Uno splendido blocco di acquamarina, da Flickr.com

L’acquamarina, come dice il nome stesso è una pietra il cui colore ricorda quello del mare limpido e pulito; inoltre era conosciuta ed utilizzata dai Greci e dai Romani fin dal terzo secolo a.C. come pietra protettrice durante i viaggi in mare. Essa è costituita da berillo, lo stesso minerale che forma lo smeraldo, ma con diverso colore dovuto a piccole quantità di ossido di ferro. Ciò che rende l’acquamarina meno preziosa dello smeraldo è il fatto che è meno rara. In natura si presenta solitamente sotto forma di cristalli di 2/3 cm di grandezza. I suoi cristalli hanno forma di prismi esagonali allungati; per valutarne la qualità i Romani usavano immergerle in mare e solo quelle che diventavano invisibili erano ritenute di pregio. Sebbene il colore prevalente nell’acquamarina sia l’azzurro, essa è soggetta al fenomeno del pleocroismo, acquista cioè colori diversi a seconda dell’angolazione dalla quale viene osservata. Inoltre è birifrangente, ovvero è capace di scindere in due il raggio di luce che l’attraversa. La maggior parte dei giacimenti si trovano in Brasile, poi ve ne sono altri in Russia e nel Madagascar, inoltre in Italia sull’Isola d’Elba si trovano alcune varietà molto belle e rare. Tale pietra preziosa viene utilizzata per la fabbricazione di preziosi gioielli, incastonata in anelli o ciondoli in differenti tagli, ma soprattutto quello a goccia.