Differenza tra stella e cometa

IN BREVE

Stelle e comete sono due corpi celesti estremamente diversi.
Le stelle sono corpi che hanno in media una massa specifica rilevante eche brillano di luce propria emanando energia in diverse forme, tra cui, appunto, luce e calore.
Le stelle vengono alimentate da fusione atomica nel loro nucleo e sono state categorizzate a seconda della dimensione, della temperatura, della formazione e del momento nel ciclo di vita. Le comete sono asteroidi composti per la maggior parte di ghiaccio e detriti che seguono orbite ellittiche. Al passaggio in prossimità del Sole cominciano a creare una coda visibile ad occhio nudo dalla terra.

Stella - Differenza tra stella e cometa
Uno splendido cielo stellato.

Una stella è un corpo celeste di forma sferica che emana luce che vanta una massa in media notevole.
Una stella è il prodotto di diverse e complesse reazioni chimiche a livello nucleare che hanno come risultato la produzione di incredibili quantità di energia sotto diverse forme, tra cui calore e luce visibile. La reazione con cui l’energia viene sprigionata dal nucleo delle stelle è la fusione nucleare.
L’astronomia, ossia la scienza che studia il cosmo e lo spazio, è riuscito ad individuare e descrivere il complesso ciclo vitale delle stelle con tutte le sue sfumature e diversificazioni che parte dalla formazione, addensamento di gas dovuto ad instabilità gravitazionale, fino al collasso o stadio terminale, che a seconda del tipo di stella può portare alla formazione di differenti corpi celesti, tra cui pulsar, nana bianca e buco nero.
Esiste una complessa classificazione delle stelle, impossibile da riportare qui in modo semplice. E’ importante e interessante però sapere che le altissime temperature che si sviluppano in una stella ne caraterizzano il colore in modo inverso a quanto culturalmente siamo abituati a considerare il caldo (rosso) e il freddo): una stella fredda, come il nostro Sole, emana colore rosso, mentre una stella fredda emana colore azzurrino blu.
E’ stimato che nella sola Via Lattea vi siano tra i 100 e i 400 milioni di stelle.
La stella più vicina alla terra è il Sole che da il nome anche al nostro sistema, il Sistema Solare. La stella più vicina al nostro pianeta a parte il Sole è Proxima Centauri a 4,3 anni luce.
Le grandi distanze tra questi corpi celesti danno origine ad un’affascinante realtà: la luce di un astro che vediamo dalla Terra potrebbe appartenere ad una stella già collassata e morta. Questo perché la distanza che la luce emessa dalla stella deve percorrere è tale che anche alla sua velocità (quasi 300.000.000 di metri al secondo) impiega decine di migliaia di anni per arrivare sulla Terra ed essere visibile: in pratica noi vediamo la luce emessa dalla stella moltissimo tempo fa.

Cometa - Differenza tra stella e cometa
Una foto mozzafiato della cometa di Halley scattata dalla NASA.

Una cometa è un asteroide composto prevalentemente di ghiaccio che segue traiettorie ellittiche, quindi ricorsive. Non è quindi paragonabile neanche lontanamente ad una stella per dimensioni, massa o composizione.
Le comete si diversificano da altri corpi celesti proprio perché il ghiaccio che la compone quando si trovano in prossimità del Sole crea una scia che colpita dalla luce diventa visibile ad occhio nudo dalla terra.
Da sempre le comete hanno esercitato un grande fascino sull’uomo e sulla sua cultura proprio per la visibile diversità da stelle, pianeti e stelle cadenti.
Spesso interpretate come simboli di sventure imminenti sono in seguito state legate ad eventi positivi.
Una delle comete più famose e con la storia più interessante è sicuramente la cometa di Halley che non solo è una delle più brillanti, ma porta con sé una storia scientifica molto avvincente. Questa cometa è chiamata così in nome dello scienziato, Edmond Halley, che per primo riuscì a calcolarne non solo l’esatto ritorno partendo da apparizioni passate, ma anche il tragitto nel cielo.
L’apparizione della cometa (una volta ogni 76 anni circa) avvenne molti anni dopo la sua morte.