Differenza tra ricordo e memoria

IN BREVE

Ricordo e memoria sono strettamente collegate. Il ricordo è un singolo frammento di memoria legato ad un avvenimento, ad una persona o ad un contesto, mentre la memoria è l’insieme dei ricordi, delle esperienze e delle informazioni raccolte da una persona nel corso della sua vita.

Ricordo - Differenza tra ricordo e memoria
Il vivo ricordo dell’esultanza di Grosso dopo il gol decisivo che fece vincere all’Italia il Mondiale del 2006.

Il ricordo è un frammento di memoria che permette ad una persona di raccogliere le informazioni e i dati a proposito di un determinato evento accaduto nel passato.
Il ricordo può essere vivido, quindi ben definito e perfettamente collocato in un’ipotetica linea temporale, o confuso, offuscato da sentimenti o dal tanto tempo passato.
Il ricordo è spesso legato ad un elemento particolare (colore, odore, sapore, suono, immagine, movimento, persona, etc…) al quale la mente si “aggrappa” per ricostruire l’ambiente e il contesto che hanno caratterizzato una determinata situazione.
I ricordi delle persone solitamente riguardano momenti importanti o punti di svolta della propria vita: il primo amore, un bacio, la nascita di un parente stretto o un evento piacevole o tragico.
Alcuni ricordi possono essere condivisi, quindi partecipati e vissuti da un gruppo più o meno vasto di persone, e vanno a costituire in parte quella che è la memoria storicamemoria collettiva. Un esempio classico di ricordo condiviso è l’attacco terroristico dell’11 settembre 2001 al World Trade Center. Tutte le persone abbastanza grandi all’epoca hanno potuto fissare in media un ricordo limpido, riuscendo ancora oggi a ricostruire addirittura le azioni che stavano compiendo quando hanno ricevuto la prima notizia del tragico evento.
Un altro esempio decisamente più leggero di ricordo è la vittoria dei mondiali di calcio della Nazionale Italiana nel 2006. Il ricordo dei festeggiamenti e del momento del calcio di rigore di Grosso fanno ormai parte della nostra memoria collettiva.

Memoria - Differenza tra ricordo e memoria
La memoria è paragonabile ad una grossa e complessa biblioteca i cui libri sono le esperienze e i ricordi.

La memoria è l’insieme delle esperienze personali, delle informazioni e dei ricordi di una persona.
Partendo dall’infanzia fino alla dipartita, l’uomo e in genere gli animali, conservano e assimilano nella memoria informazioni, schemi mentali e di comportamento che vengono richiamati in modo più o meno inconscio durante la vita.
Si distingue la memoria a breve termine dalla memoria a lungo termine a seconda che contengano informazioni che possono essere dimenticate subito dopo oppure che devono essere mantenute e valorizzate.
Un insieme di ricordi condivisi da gruppi vanno a costituire la memoria storica e sono parte integrante della cultura.
La memoria può e dovrebbe essere allenata con esercizi e giochi per mantenerla efficiente ed efficace in ogni ragionamento. Molti sono i sistemi tecnologici utilizzati per supportare la fallace memoria umana: scrittura, disegni, canzoni o apparecchiature elettroniche.
In tecnologia la memoria è l’insieme di dati in byte contenuti su un supporto di memoria fisica (hard disk o SSD) o volatile (memoria RAM).