Differenza tra preventivo e consuntivo

IN BREVE

Preventivo e consuntivo sono contrari: mentre preventivo significa a priori, consuntivo significa a posteriori.
Il preventivo è un’offerta preliminare preparata da un fornitore per un cliente che vuole valutare un possibile acquisto.
Consuntivo, nel caso del confronto con il preventivo economico, significa concordare un pagamento a posteriori su prestazioni, prodotti o materiale non preventivati a inizio lavoro.

Preventivo - Differenza tra preventivo e consuntivo
prima di effettuare un acquisto spesso i clienti richiedono diversi preventivi da confrontare.

Il preventivo è un’offerta di massima che viene realizzata da un fornitore di servizi nei confronti di un potenziale acquirente.
Solitamente il preventivo viene redatto in seguito ad un sopralluogo o dopo un’attenta analisi delle necessità espresse dal cliente.
Quest’ultimo trova nel documento tutte le informazioni riguardo lo svolgimento del lavoro, il capitolato proposto, le tempistiche, le specifiche tecniche dei prodotti venduti o utilizzati, l’assistenza, le garanzie, la validità dell’offerta e soprattutto il prezzo accompagnato dalle modalità di pagamento.
Il preventivo non presenta ovviamente l’obbligo d’acquisto e permette alle persone di confrontare diverse offerte prima di effettuare la scelta.
Sebbene buona parte dei preventivi sia mediamente gratuita, in alcuni settori, dove il sopralluogo o l’analisi richiedono risorse, il preventivo può avere un piccolo costo a carico del potenziale cliente.

 

Il consuntivo è un’analisi del bilancio al termine di una sessione produttiva. Un’azienda, ad esempio, produce un bilancio consuntivo.
E’ in pratica una sorta di riassunto o riepilogo.
In contrapposizione con il termine preventivo nell’ambito delle offerte economiche, però, consuntivo assume un significato differente, ossia conguaglio monetario che viene richiesto a fronte di spese accessorie a lavoro eseguito o ultimato (infatti si dice “a consuntivo“).
In pratica se alcuni prodotti, materiali o servizi vengono rischiesti dal cliente in aggiunta a quanto pattutito prima nel preventivo e poi nel contratto, allora a fine lavori questi verranno aggiunti a consuntivo per essere saldati.