Differenza tra PPC e PPM

IN BREVE

Il PPC e il PPM sono due sistemi di gestione promozionale online. La loro differenza risiede nel metodo di spesa dell’inserzionista.
Con il PPC l’inserzionista paga un costo preventivato per ogni click registrato sulle sue pubblicità indipendentemente dalle visualizzazioni necessarie, mentre con il PPM l’inserzionista paga ogni migliaio di visualizzazioni effettuate dalle sue unità pubblicitarie.
La scelta del tipo di promozione dipende dalla strategia della campagna comunicativa, dalle finalità e dal tipo di messaggi promozionali. Anche la qualità (grafica e testuale) degli stessi annunci può incidere pesantemente sulla scelta tra PPC e PPM.

PPC - Differenza tra PPC e PPM
Il PPC fa pagare solo gli effettivi click effettuati dagli utenti.

Il PPC, pay-per-click o in italiano paga-per-click, è un metodo di promozione web in uso ormai da parecchi anni. Permette ad un inserzionista di pagare solo gli effettivi click sugli annunci senza dover considerare quante volte questi vengono visti.
In pratica su una campagna PPC se l’inserzionista paga 10 centesimi a click e in una giornata riceve un click, egli pagherà 10 centesimi e nulla di più, indipendentemente dal numero di visitatori che hanno visualizzato il suo annuncio.
Il costo del PPC è relativamente basso ed è ideale per quelle comunicazioni in grado di rispondere ad un’esigenza diretta dell’utente proponendo l’acquisto diretto di un prodotto o un servizio. E’ sicuramente meno indicato per un tipo di promozione di mantenimento e di brand awareness.
Con il PPM, il PPC è uno dei metodi pilastri della piattaforma di Google AdWords. Su AdWords gli inserzionisti che scelgono il PPC offrono un CPC , ossia un costo a click massimale che sono disposti a pagare per ogni singolo click. Il sistema cerca l’offerta di posizionamento migliore al minore CPC possibile. Questo porta ad avere un CPC relativo, cioè quello che l’inserzionista è disposto a spendere, e il CPC effettivo, ossia la spesa reale che l’inserzionista si troverà a dover pagare.
Il PPC si contrappone principalmente a tre tipi di promozione: al PPM, che vedremo a breve, al PPA, pagamento ad azione compiuta come l’installazione di un’app, e al PPL, pagamento a contatto raccolto come la richiesta di un preventivo.

PPM - Differenza tra PPC e PPM
Con il PPM si pagano solo le visualizzazioni delle unità pubblicitarie.

Il PPM, pay-per-mille o in italiano paga-per-mille, è un metodo di promozione online parallelo a quello del PPC. Si differenzia perché permette all’inserzionista non di pagare a singolo click, ma di pagare le migliaia di visualizzazioni che il suo annuncio o i suoi annunci ricevono.
In questo modo, puntando sulle visualizzazioni, è possibile fare leva sulla presenza grafica continua di un annuncio oppure sulla sua capacità di attirare più click in un migliaio di visualizzazioni.
Il PPM permette, semplificando, di fare pubblicità di mantenimento , cioè quel tipo di promozione che punta a fissare un marchio o un prodotto già consolidato, oppure fa leva su ottime unità pubblicitarie studiate per rendere il massimo rispetto alle visualizzazioni.
Anche il PPM, come il PPC, è offerto dal sistema AdWords di Google e da altri intermediari pubblicitari.