Differenza tra posta certificata e firma digitale

IN BREVE

La posta certificata (posta elettronica certificata o PEC) e la firma digitale sono due sistemi di certificazione digitale diversi ma integrabili.
La posta certificata è un servizio di mail sicuro che, per mezzo di un provider esterno, certifica tempistiche, invio e ricezione di email e allegati, mentre la firma digitale è un servizio di autenticazione digitale di documenti certificato anch’esso da un provider riconosciuto: in pratica è l’equivalente di una firma reale.
La posta certificata e la firma digitale possono essere utilizzate contemporaneamente.

Posta certificata - Differenza tra posta elettronica e firma digitale
La posta certificata è anche chiamata PEC.

La posta elettronica certificata, chiamata anche PEC o semplicemente posta certificata, è una casella email capace di inviare e ricevere messaggi oppure allegati in modo sicuro e garantito.
Il messaggio spedito in posta certificata ha lo stesso valore di una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno: infatti il mittente può verificare il momento della consegna del messaggio al destinatario.
La posta certificata ha lo steso valore giuridico di un qualsiasi documento cartaceo, infatti può essere utilizzata per inviare atti ufficiali, contratti, deleghe oppure ricevute.
La mail è certificata da un apposito gestore informatico: questo garantisce la totale integrità e veridicità del contenuto e del mittente e assicura il corretto invio al destinatario.
Il messaggio inviato tramite PEC contiene una marca temporale, che permette di notificare al ricevente il momento esatto dell’invio della stessa, e un numero identificativo, che viene conservato dal gestore per 30 mesi e che può rappresentare la prova dell’avvenuta consegna della mail in ambito giuridico.
La posta elettronica certificata è utile grazie alla sua comodità e alla sua celerità: permette infatti di evitare le interminabili code agli uffici postali e di trasmettere documenti validi legalmente comodamente da casa, attraverso i classici servizi di posta elettronica. Infine il servizio di PEC risulta anche conveniente, poiché presenta un costo fisso per ogni mail, indipendentemente dalla lunghezza di queste.

Firma digitale - Differenza tra posta elettronica e firma digitale
La firma digitale permette di firmare in remoto i documenti digitali.

La firma digitale invece è uno strumento che permette di sottoscrivere un documento ufficiale tramite mezzi informatici.
In particolare si può usare una smartcard oppure una token USB, che contiene il certificato di firma digitale, collegata ad un lettore su cui apporre la firma.
Anche in questo caso c’è un certificatore che garantisce l’autenticità e permette di dimostrare la validità della firma digitale.
Questa ha un valore giuridico equivalente ad una vera e propria forma fisica; inoltre, dopo che essa è stata apposta, non avrà più il diritto di ripudio del documento legale.
La firma digitale può essere utilizzata per sottoscrivere a distanza documenti ufficiali, ricevute oppure fatture.
Permette, quindi, di semplificare notevolmente molte pratiche burocratiche, rendendole comode e veloci.
Inoltre la firma digitale permette di risparmiare grandi quantità di documenti cartacei, beneficio indispensabile se si pensa sopratutto agli uffici di pubblica amministrazione.
Infine entrambi questi servizi, sia la posta certificata che la firma digitale, possono essere utilizzati contemporaneamente, permettendo una comunicazione telematica ulteriormente garantita e sicura.