Differenza tra possibile e probabile

IN BREVE

Possibile e probabile sono spesso usati come sinonimi, ma hanno un significato differente anche se strettamente collegato.
Si dice possibile qualcosa che, dati alcuni assunti dettati dal contesto, dal tempo o dalla situazione, è comunque reale possa accadere per quanto possa essere improbabile.
Probabile è qualcosa che non solo è possibile, ma che ha più possibilità che avvenga piuttosto che non avvenga.

Possibile - Differenza tra possibile e probabile
Un tempo, date le tecnologie e le conoscenze a disposizione, andare nello spazio non era possibile.

Si definisce possibile un evento definito che è reale, per quanto improbabile, che succeda.
Semplicemente è possibile tutto ciò che, anche se con minime probabilità, può accadere.
Ad esempio quando si dice “…ai limiti del possibile…” o “..ci sono pochissime possibilità..” ci si riferisce ad un’eventualità molto remota, quasi impossibile, ma che nessuno può escludere accada a priori.
E’ possibile riuscire a centrare una buca con la propria pallina da golf al primo colpo da 400 metri, anche se difficilissimo.
Non è invece possibile che naturalmente così come lo conosciamo l’uomo possa mettersi a volare e sconfiggere la gravità.

Probabile - Differenza tra possibile e probabile
E’ probabile che ad un bambino piaccia il gelato.

E’ invece probabile qualcosa che non solo è possibile, ma che è più possibile che avvenga piuttosto che non avvenga.
Probabile è infatti tutto ciò che si pensa possa avvenire con una certa percentuale di sicurezza: volendo ipotizzare quando ci sono più del 50% che una cosa accada, allora diventa probabile. Sotto il 50% diventa improbabile.
E’ probabile, ad esempio, che ad un bambino piaccia il gusto dolce piuttosto che l’amaro, come è decisamente più probabile comprare un biglietto della lotteria perdente invece che uno vincente.