Differenza tra PES e FIFA

IN BREVE

FIFA e PES rappresentano due videogiochi calcistici in concorrenza, il primo creato dalla società Statunitense EA Sports e il secondo dalla concorrente giapponese Konami. Una delle principali differenze riguarda la giocabilità, in FIFA i movimenti sono molto più realistici, ma pecca nella simulazione (con le molteplici finte, difficilmente osservabili la domenica allo stadio) e nella gestione dei tiri (molto facilitata, che permette marcature multiple in un singolo incontro). I calciatori in PES, risultano molto legati dal punto di vista dei movimenti, quasi come se corressero su dei binari, con traiettorie “spigolose”, mentre predilige il gioco di squadra per la realizzazione della rete.
Il numero delle squadre rappresenta un’altra fondamentale differenza, FIFA può contare su un numero di licenze superiori rispetto a PES, garantendosi molteplici campionati con squadre e divise ufficiali; a differenza di PES che possiede le licenze solamente per i campionati principali, ma con alcune lacune (come ad esempio il Palermo in PES 2011, con divisa di fantasia e giocatori dai nomi falsi).

PES 2012 - Differenza tra PES e FIFA
Il logo di PES 2012.

PES è l’abbreviazione di Pro Evolution Soccer, una famosa serie di videogiochi calcistici, prodotta dalla società giapponese “Konami”. Il gioco fu sviluppato per la prima volta nel 1994 per la piattaforma Super Nintendo e fu reso pubblico dapprima in Giappone con il nome di “Winning Eleven. Successivamente fu realizzato un primo seguito nel 1996 in Europa anche per Play Station (Sony); ma il primo videogioco ufficiale della famosa serie Pro Evolution Soccer fu pubblicato nel 2001 per PlayStation e PlayStation 2. Nel corso degli anni seguirono numerose versioni di PES sviluppate anche per Nintendo, Game Cube, Xbox, PC, PSP e PS3; ad ogni successiva versione sono stati apportati netti miglioramenti relativi alla giocabilità, le modalità di gioco, una grafica sempre migliore, effetti sonori più reali con nuovi giocatori, squadre e campionati da poter utilizzare. Sebbene PES non possieda la licenza ufficiale per molti team sono diventate famose le storpiature dei nomi di molti giocatori (ad es. Totta). Nelle ultime versioni fu introdotta anche la possibilità di giocare in modalità multigiocatore online. Secondo alcune discrezioni provenienti direttamente dalla casa Konami, le future versioni di Pro Evolution Soccer, a partire da PES 2012,sarà orientata maggiormente verso il gioco di squadra e la fase d’attacco; i movimenti dei compagni dovrebbero aiutare la fase d’attacco con più sovrapposizioni, diagonali, triangolazioni, tagli trasversali e movimenti strategici. Tuttavia non sarà trascurata anche la fase difensiva. Gli sviluppatori hanno infatti introdotto la possibilità di utilizzare una marcatura più stretta per limitare lo spazio di manovra degli attaccanti, ottenendo in questo modo un gioco più fisico. I contrasti e gli scontri fisici diventano protagonisti non solo dell’azione di gioco, ma anche delle cadute dei giocatori, che dipenderanno fortemente dal modo in cui è avvenuto lo scontro. In difesa, inoltre, diventa più facile cambiare controllo del calciatore.

Fifa 2012 - Differenza tra PES e FIFA
Il logo del nuovo FIFA 12.

FIFA è una serie di videogiochi basati sul gioco del calcio prodotti dalla società americana “EA Sports” e che prende il proprio nome dalla Fédération Internationale de Football Association. La serie FIFA vide la luce per la prima volta nel 1994, privilegiando una giocabilità immediata rispetto ad una simulazione più realistica, anche se questa tendenza è stata poi cambiata con l’arrivo della serie calcistica concorrente Pro Evolution Soccer, prodotta dalla società giapponese concorrente Konami. Il videogioco fece il suo debutto su PC a partire dal 2004. Grazie al suo indiscusso dominio nel settore dei giochi calcistici, FIFA ha potuto permettersi di presentare nelle nuove edizioni del gioco sempre nuovi miglioramenti nel sistema di gioco, aggiornamenti delle rose e implementazione grafica, tralasciando tuttavia problemi di bilanciamento e di intelligenza artificiale dei giocatori, che di fatto imponevano stili di gioco prefissati, impedendo al giocatore l’utilizzo di tattiche personalizzate; la serie è sempre stata infatti criticata spesso per la sua staticità e la semplicità con la quale si fa gol. Una delle peculiarità che contraddistingue FIFA dagli altri giochi calcistici concorrenti, riguarda la presenza di molteplici licenze ufficiali, che permettono di utilizzare sia la singola squadra del campionato sconosciuto che il team vincitore della Champions League. Nonostante questi problemi è divenuto e rimane tuttora uno dei videogiochi calcistici più venduti al mondo; nel novembre del 2010 infatti sono state vendute oltre 100 milioni di copie. Dall’avvento delle console di nuova generazione, come Xbox360 e PS3, FIFA è diventato sempre più realistico, fornendo alla giocabilità un livello di simulazione sempre più elevato; inoltre le ultime edizioni in lingua italiana si avvalgono della telecronaca di Fabio Caressa e Beppe Bergomi. Anche l’edizione di FIFA 2012 presenta delle innovazioni ed è tutto dedicato alla fisica di gioco, mirando alla rappresentazione più realistica possibile dell’impatto fra il calciatore e la palla, nonché degli scontri tra giocatori. Inoltre sono previsti dei cambiamenti nella fase difensiva, che assumerà un’importanza maggiore, più vicina alla realtà: il tempismo e la tattica diventeranno fondamentali. Vedremo delle novità nelle future versioni di FIFA anche per quanto riguarda il dribbling e il controllo; ricordiamo l’inserimento del sistema Personality Plus, che fa assomigliare i giocatori ai calciatori reali, non solo nell’aspetto fisico, ma anche nel modo in cui si muovono sul campo e nel loro stile di gioco.