Differenza tra pedofilo e pederasta

IN BREVE

Il pedofilo è una persona che prova un desiderio sessuale disturbato nei confronti di infanti e bambini. Non necessariamente il pedofilo esprime e dà sfogo alla sua pulsione, ma se lo fa diventa molestatore.
Il pederasta è invece un adulto che intrattiene una relazione anche sessuale con un ragazzo giovane, ma entro l’età consentita dalla legge vigente.

Pedofilo - Differenza tra pedofilo e pederasta
Viene riconosciuta una differenza tra i pedofili e i molestatori.

Pedofilo, dal greco amante dei bambini, è un termine che indica una persona adulta che è sessualmente attratta da un bambino.
La pedofilia è un comportamento condannato in praticamente tutte le culture, tanto da essere definito  come uno degli universali culturali. Ogni cultura, infatti, tende a salvaguardare la propria sopravvivenza proteggendo come meglio riesce la prole.
La pedofilia è ufficialmente riconosciuta come un disturbo del desiderio sessuale, ma definisce principalmente l’orientamento di una persona, non i suoi atteggiamenti o comportamenti.
Per questo vengono distinti i pedofili, coloro cioè che provano questo desiderio, dai molestatori, ossia coloro che sfogano realmente queste pulsioni.
Essendo considerato un comportamento molto deviato e soprattutto per la salvaguardia delle possibili vittime, sono state sviluppate task force, anche internazionali, per combattere e reprimere tutto ciò che riguarda l’abuso pedofilo: si controlla la rete per lo scambio di materiale pedo-pornografico, gli abusi in ambiti sociali e famigliari, le organizzazioni che trafficano le vittime e quelle che gestiscono il turismo sessuale.

Nel caso aveste mai il dubbio di aver trovato un sito dal contenuto pedo-pornografico vi invitiamo caldamente a denunciarlo alle autorità attraverso il sito della Polizia Postale.

Pederasta - Differenza tra pedofilo e pederasta
Un dipinto del 1600 raffigura Achille disperato col cadavere di Patroclo.

Il termine pederasta, dal greco ,definisce un adulto che intrattiene un rapporto emotivo e/o sessuale con un ragazzo decisamente più giovane ma non in età proibita dalla legge: pertanto è importante distinguerlo in tutto e per tutto dal pedofilo.
La storia antica presenta molti esempi di pederastia tra personaggi celebri, eroi e miti con giovani amanti: lo stesso Achille nell’Iliade intrattiene un rapporto molto particolare con Patroclo interpretato da molti studiosi come rapporto pederastico.
Il pederasta in sé non infrange nessuna legge fintanto che rispetta le età dettate dalla legge a tutela dei minori del paese dove svolge la relazione, ma viene comunque guardato con attenzione in quanto, data la sua esperienza, è in grado di esercitare fascino e in certi casi viene accusato di plagiare le giovani menti. Esempi di pederastia si trovano in rapporti nati tra docenti e alunni, rapporti spesso vietati rigorosamente dalle scuole e dagli atenei.