Differenza tra pasta e pasta integrale

IN BREVE

La pasta e la pasta integrale sono due dei principali alimenti di origine vegetale della cucina italiana. Vi sono diverse tipologie di pasta, che si differenziano a seconda del processo di lavorazione e della loro componente nutrizionale; la pasta classica, a base di farina di semola è composta dalla parte più interna del cereale e viene setacciata e macinata più volte, per questo motivo però risulta più povera di vitamine e minerali, mentre invece la pasta integrale, essendo prodotta dalla macinazione dell’intera pianta di frumento, conserva tutte le sue componenti nutritive e in particolar modo grazie alla sua ricchezza di fibre favorisce una corretta attività intestinale.

Pasta - Differenza tra pasta e pasta integrale
La pasta è uno dei simboli della cucina italiana.

La pasta comune, simbolo della cucina italiana nel mondo, viene ricavata dalla farina bianca, ossia dal grano che viene privato della crusca, la parte più esterna e fibrosa, e del germe, per questo motivo risulta tuttavia più povera di proteine, sali minerali e vitamine, al contrario ad esempio della pasta integrale. La farina della pasta viene macinata e setacciata più volte; il processo di setacciatura, consiste dunque nella separazione della parte più interna e tenera del grano, chiamata endosperma, da quella più grezza ed esterna, che viene scartata, e a seconda del grado di macinazione si possono ottenere farine più o meno raffinate. Vi sono cinque gradi di raffinazione della farina di frumento: rispettivamente la farina integrale che non prevede alcuna raffinazione, la farina di tipo 2, tipo 1, la farina di tipo 0 e 00.
La pasta può essere secca, composta semplicemente da farine di semola di grano duro e acqua, oppure fresca, tra cui quella all’uovo, che può contenere piccole percentuali di farina di grano tenero.
La pasta viene trasformata e venduta in moltissimi formati che rispecchiano la cultura di ogni regione in abbinamento alle ricette e ai condimenti storici.

Pasta integrale - Differenza tra pasta e pasta integrale
La pasta integrale è più scura della pasta.

La pasta integrale è una tipologia di alimento costituito principalmente da farina integrale, che sarebbe sostanzialmente la farina non setacciata, ottenuta in seguito ad un solo processo di macinazione a differenza delle altre farine raffinate che vengono macinate più volte. La farina della pasta integrale è composta da tutte le parti del grano, comprese quelle più esterne del chicco, costituito da crusca, endosperma e germe. Per questo motivo la farina integrale, e di conseguenza anche la pasta integrale, è molto ricca di fibre, ha un indice glicemico basso, contiene amido, sali minerali e pochi grassi.
In particolare la pasta integrale deriva dalla miscelazione di acqua e semola integrale di grano duro. Dal punto di vista calorico non vi è molta differenza tra la pasta integrale e la comune pasta bianca, si tratta infatti di solamente 30-40 kcal in meno, tuttavia la pasta integrale è molto utilizzata nelle diete soprattutto per chi vuole perdere peso perché, essendo più ricca di fibre, ha un maggiore potere saziante, riduce l’assorbimento di grassi e di colesterolo, è utile per combattere la stitichezza, inoltre è maggiormente ricca di vitamine e sali minerali.