Differenza tra parlare e comunicare

IN BREVE

Parlare e comunicare sono due concetti indissolubilmente legati.
Il parlare è una capacità umana di utilizzare dei suoni per comunicare, esprimendo concetti e trasferendo a una o più persone delle informazioni.
Il comunicare in generale è invece il trasferimento di informazioni (nozioni, stati d’animo, racconti, etc…) attraverso diversi canali e in modalità differenti.

Parlare - Differenza tra parlare e comunicare
Parlare è il metodo più comune di comunicare dell’uomo.

Parlare indica un’azione che consiste nel comunicare attraverso suoni emessi naturalmente dalla sistema fonetico umano.
Il parlare è regolato da precise convenzioni e regole che definiscono una lingua, una serie di suoni che seguono una sintassi condivisa e insegnata a tutto un paese.
Inoltre al parlare viene legata l’attività dello scrivere, ossia ogni parola pronunciata può essere scritta trasmettendo lo stesso contenuto del parlato. Questo trasferimento non è privo di perdita di informazioni, in quanto al parlare l’essere umano lega un insieme di altre comunicazioni “non verbali” come il tono, l’espressione e la cadenza che difficilmente riescono ad essere espresse in un testo.
Il parlare è in continua evoluzione: ogni giorno modi di vivere e cultura cambiano portando variazione nei modi di dire e nelle espressioni più comuni. In questo modo nel corso degli anni il parlare e la lingua si modificano e riflettono il tempo in cui vengono espresse.

Comunicare - Differenza tra parlare e ocmunicare
L’espressione del volto è un modo di comunicare il proprio stato d’animo. Il sorriso comunica serenità e felicità.

Comunicare significa trasferire delle informazioni volontariamente o involontariamente tramite diversi canali a una o più persone, in modo sincrono o asincrono.
Il parlare è il metodo di comunicazione più naturale per gli esseri umani permettendo di trasferire molte informazioni in modo preciso o dettagliato, si distingue tra comunicazione verbale e non verbale.
Un assunto che viene spesso ripetuto è che “non si può non comunicare“, ossia l’uomo comunica con la prossemica, le espressioni, il tono o la velocità della voce nel parlare, la sudorazione. Non solo; si comunica anche attraverso lo stile dei propri vestiti, col taglio dei capelli, con gli accessori che si indossano; è quindi impossibile non comunicare.
Grazie alla tecnologia molte barriere fisiche e naturali del comunicare sono state abbattute: con la stampa, ad esempio, possiamo comunicare in maniera asincrona, con il cellulare non abbiamo problemi geografici o di distanza, con internet abbiamo potenziato la possibilità di trasferimento di informazioni.
Il comunicare non fa ovviamente solo parte del mondo umano, ma comprende ogni tipo  di interazione  nel modo animale: le formiche comunicano principalmente attraverso ormoni, i lupi con gli ululati, i fiori attraverso colori e forme.