Differenza tra operaio e impiegato

IN BREVE

Gli operai svolgono lavori manuali, in cui è necessaria la manodopera, come quelli che si svolgono in una fabbrica, mentre gli impiegati sono per lo più funzioni amministrative, di tipo intellettuali e lavorano prevalentemente presso degli uffici. Inoltre gli operai ricevono un salario, che è generalmente un compenso più basso rispetto allo stipendio, che invece percepiscono gli impiegati.

Impiegato - Differenza tra impiegato e operaio
Un operaio svolge un lavoro prettamente intellettuale.

Un impiegato è un lavoratore che svolge la sua attività professionale di tipo subordinato, con funzioni di collaborazione in un’azienda del settore pubblico o privato e svolge soprattutto attività di tipo amministrativo. Una caratteristica fondamentale del lavoro da impiegato è che esso fornisce delle prestazioni prevalentemente intellettuali, che non contemplano attività di manodopera in senso stretto. Il lavoro dell’impiegato infatti è legato soprattutto alle attività di bilancio, organizzazione, acquisti, contabilità e vendite; ad esempio alcune mansioni potrebbero comprendere attività di battitura di testi e immissione di dati al computer, attività di calcolo e utilizzo di altri programmi specifici; utilizzo di macchine fotocopiatrici, telefono, fax, posta elettronica, attività di smistamento della corrispondenza dell’ufficio, organizzazione dei materiali e dei documenti relativi a riunioni, convegni e trasferte del personale e redazione dei verbali. In base al tipo di prestazione svolta il lavoro degli impiegati si divide in:

– lavoro impiegati di concetto: svolgono un’attività di tipo intellettuale, ricoprendo una posizione di rilievo, che prevede qualche responsabilità e collaborando all’interno dell’impresa;

– lavoro impiegati d’ordine: hanno un ruolo meno autonomo dei precedenti e svolgono principalmente mansioni esecutive, infatti collaborano nell’azienda in base alle disposizioni dei propri superiori.

Inoltre in base alla mansione svolta si possono avere impiegati amministrativi, i quali collaborano intellettualmente nell’azienda senza mansioni di tipo tecnico oppure impiegati tecnici, che svolgono attività di collaborazione intellettuale legati alle prestazioni tecniche. I requisiti fondamentali per svolgere un lavoro da impiegato sono, oltre al diploma di scuola media superiore o una laurea (a seconda dei singoli casi), capacità di analisi, capacità di lavorare in collaborazione con altre figure professionali e di risoluzione dei problemi, autonomia, precisione e affidabilità. Per divenire impiegati pubblici, il cui datore di lavoro è lo Stato, è necessario superare un concorso pubblico.

Operaio- Differenza tra impiegato e operaio
Un operaio esegue un lavora principalmente manuale.

Un operaio è un lavoratore dipendente che svolge un lavoro prevalentemente di manodopera, ovvero di tipo manuale o tecnico, alle dipendenze di un datore di lavoro (lavoro di tipo subordinato), solitamente all’interno di una fabbrica. A differenza degli impiegati che, come forma di retribuzione, ricevono uno stipendio, gli operai ricevono un salario, che è di norma inferiore rispetto al precedente. Per registrare le ore di lavoro sulle quali verrà successivamente calcolato il salario dell’operaio, generalmente viene utilizzato un cartellino, tramite il quale si individua l’orario di entrata e di uscita, ovvero di inizio e di fine del lavoro.  I base alla qualifica professionale si possono distinguere operai specializzati, operai qualificati e operai non qualificati.
L’operaio specializzato, a differenza dell’operaio generico, deve possedere ulteriori capacità tecniche e teoriche ed eseguire lavori ad esse adeguati. L’operaio qualificato svolge mansioni prevalentemente manuali, ma che richiedono conoscenze tecniche specifiche, che si acquisiscono grazie ad un diploma a indirizzo tecnico o a corsi di formazione professionale. Essi risultano figure fondamentali nell’ambito di reparti specifici di riferimento e seguono fasi importanti del ciclo di produzione; inoltre devono essere in grado di utilizzare diversi tipi di macchinari e svolgere svariate funzioni. Mentre gli operai non qualificati corrispondono agli operai generici.