Differenza tra odontoiatra e dentista

IN BREVE

Il dentista o odontoiatra sono medici laureati; il percorso per diventare dentista era legato alla laurea in medicina e chirurgia con possibile specializzazione successivamente in odontoiatria, ma dagli anni ’80, è stato creato il corso di laurea in odontoiatria per cui l’unico modo per diventare dentista è frequentare questo specifico corso di laurea. Il dentista e il dentista odontoiatra si occupano della prevenzione, della diagnosi e della cura delle affezioni che colpiscono il sistema masticatorio.

Differenza tra Dentista e odontoiatra
Esistono diversi tipi di specializzazioni odontoiatriche.

L’odontoiatra è quel medico che si occupa della cura di patologie del  cavo orale; rientra nello svolgimento di tale professione la prevenzione, la diagnosi e la terapia medica e chirurgica delle malattie che colpiscono i denti, le gengive, le  mascelle, le ghiandole salivari, i tessuti neuro-muscolari e le mucose orali. L’odontoiatria si suddivide in diverse specializzazioni; l’odontoiatria chirurgica che si occupa dell’avulsione dei denti, dell’asportazione di cisti, degli interventi per affezioni infiammatorie, traumi e fratture. L’odontoiatria conservativa è finalizzata all’asportazione dei tessuti organici colpiti e alla loro sostituzione con materiali inorganici, al trattamento delle affezioni periapicali, della polpa contenuta nel dente e del tessuto periradicolare. La parodontologia cura le malattie dei tessuti paradentali. L’odontoiatria riguarda anche le protesi dentali, in sostituzione di elementi dentari mancanti.

Un dentista è un professionista sanitario che si occupa della diagnosi e della terapia di patologie della bocca e dei denti, delle mascelle nonché della prevenzione e della riabilitazione odontoiatrica. La professione del dentista è molto complessa si articola infatti, in diversi settori; la pratica conservativa che si occupa della conservazione dei denti (otturazioni e sigillature dei denti), l’endodonzia, che si occupa della cura della parte interna del dente (devitalizzazioni, bonifica dei canali e relativa sigillatura), la protesica, che si occupa del ripristino estetico e funzionale dell’apparato masticatorio utilizzando delle protesi, la chirurgia, l’implantologia (inserimento di impianti dentali), la gnatologia della struttura e dinamica masticatoria (movimenti, muscolatura di denti e articolazioni) ed infine l’ortodonzia che si occupa del posizionamento e l’allineamento dei denti per ragioni estetiche e funzionali.