Differenza tra occhiello e sommario

Share

IN BREVE

Occhiello e sommario sono due elementi della struttura di una prima pagina o di un articolo.
In particolare l’occhietto è in assoluto la prima riga che compare dell’articolo, subito sopra il titolo e ne fornisce una breve introduzione.
Il sommario, posto invece sotto il titolo, approfondisce l’argomento trattato in seguito dall’articolo vero e proprio.


In rosso la posizione dell’occhiello.

L’occhiello è un elemento tipografico posto al di sopra del titolo e con una dimensione ridotta per introdurlo sia in prima pagina che all’interno di un articolo.

L’occhiello può essere scritto con carattere e colore differente ed in media è molto corto.

Immancabile sulla carta stampata, l’occhiello viene ora molto utilizzato sulle homepage di moltissimi quotidiani, essendo perfetto per definire, con un colpo d’occhio, l’argomento al quale il titolo e l’articolo fanno riferimento.

In rosso la posizione del sommario.

Il sommario è, invece, posto al di sotto del titolo. La sua funzione è quella di aggiungere informazioni al titolo e introdurre l’articolo vero e proprio.

Solitamente il sommario ha un carattere più piccolo del titolo, ma più grande dell’occhiello e, anche dopo il passaggio delle testate online, continua ad essere parte integrante di quasi tutti articoli sulla rete.

Altre parti tipografiche di un articolo sono, appunto, il titolo e il catenaccio.

You may also like...