Differenza tra Naturalismo e Verismo

IN BREVE

Le correnti letterarie del Naturalismo e del Verismo si diffondono nella seconda metà dell’Ottocento in Europa, rispettivamente in Francia e Italia. Le principali differenze consistono nei contesti che descrivono e in approcci letterari differenti, ma comunque basati sull’idea di rappresentare la verità e la natura così come si presentano all’autore.

Sia il Naturalismo che il Verismo, in linea con il contesto storico nel quale sono inserite, esaltano i valori di scienza, progresso, industria, e la conseguente liberazione dell’uomo dai pregiudizi e dalla fatica del lavoro manuale. Gli autori sono come degli osservatori esterni col compito di osservare e raccontare cosa vedono.

Giovanni Verga - Differenza tra Naturalismo e Verismo
Giovanni Verga da Wikipedia.it

Il Verismo nasce nell’ultimo trentennio del 1800 in Italia, e rappresenta la versione italiana del Naturalismo francese.
Entrambi hanno come soggetti delle proprie opere personaggi delle classi sociali più povere, e le loro vicende vengono descritte attraverso generi letterari in prosa (come il romanzo o la novella), più adatti a narrare la realtà con oggettività.
Gli autori naturalisti descrivono prevalentemente ambienti e contesti urbani e industriali, mentre i veristi localizzano le proprie opere in ambienti rurali.

Tra i maggiori esponenti del Verismo italiano, ricordiamo il siciliano Luigi Capuana e il grande Giovanni Verga.
Tra i naturalisti non si può invece non citare Guy di Maupassant e Emile Zola.