Differenza tra make e do

IN BREVE

Entrambi corrispondono al verbo “fare” in italiano, ma vengono utilizzati in circostanze differenti. il primo ha un significato più generico

Do (pres. Do, pass. Did, part. Done) è un ausiliare, ma viene anche utilizzato come corrispettivo del verbo “fare” e ha un significato più generico; è spesso utilizzato per svolgere un’azione, un lavoro, un compito o un’attività più intellettuale:

I always do my homework = faccio sempre i compiti per casa;

-I didn’t do anything today = non ho fatto nulla oggi.

Make (pres. Make, pass. Made, part. Made) significa sempre “fare”, però è più specifico e significa produrre, creare, preparare, fabbricare o costruire:

She’s making breakfast = Sta preparando la colazione.

Tuttavia vi sono numerose eccezioni.

Esempio: Do an exam = fare un esame.