Differenza tra ironia e satira

IN BREVE

Si parla di ironia quando si dice una cosa per intenderne esattamente il contrario. La satira è invece un genere letterario che si basa sulla ridicolizzazione di determinati soggetti o situazioni, spesso di carattere sociale.

Ironia - Differenza tra ironia e satira
La “iron-e”, simbolo dell’ironia online.

L’ironia si potrebbe definire come l’arte di essere chiari senza essere evidenti, deriva infatti dalla parola greca “eiron“, che definisce un uomo che fa apparire sé stesso meno importante di quanto sia in realtà.
L’ironia una figura retorica secondo cui si dice una cosa, ma è evidente che si pensa il contrario di essa e può avere come scopo il riso.
Ad esempio:

  • “Sei un genio!” detto ad una persona particolarmente stupida.
  • “Che fortuna!”  detto in una situazione chiaramente sfortunata.

Satira e ironia
Satiro a riposo da Wikipedia.it

La satira invece è una delle tante tonalità della scrittura umoristica-immaginativa, un mezzo che permette di esprimere con ironia, sarcasmo o cattiveria, giudizi proibitivi, critici o morali. Il termine è strettamente collegato alle figure dei Satyri, esseri mitici famosi per il loro carattere burlesco e scurrile nell’ambito dei riti orgiastici legati al culto di Bacco.
Dunque, è un genere mordace, sferzante che, punta non solo a suscitare il riso, ma a mandare un segnale forte.
Lo scopo della satira è essenzialmente quello di porsi in maniera critica su determinate situazioni e si occupa specialmente di temi di carattere sociale, come politica, religione, sesso e morte.