Differenza tra INPS e INPDAP

IN BREVE

L’INPDAP, istituto Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica, era un ente pubblico che svolgeva attività nel settore della previdenza e dell’assistenza dei dipendenti pubblici; dal 2011 l’INPDAP è stato soppresso e le sue funzioni sono state trasferite all’INPS. L’INPS, Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, è l’ente previdenziale principale in Italia, al quale per legge devono essere assicurati tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati e i lavoratori autonomi che non possiedono una cassa previdenziale autonoma.

INPS - Differenza tra INPS e INPDAP
Il logo dell’INPS

L’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale) è l’ente previdenziale che gestisce quasi tutta la previdenza italiana includendo sia lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato, sia lavoratori autonomi. L’attività principale consiste nella liquidazione e nel pagamento di pensioni e indennizzi di tipo previdenziale e assistenziale; si tratta di interventi tipici di un Welfare State che vuole tutelare i lavoratori che si trovano in situazioni lavorative ed economiche difficoltose fornendo ad esempio aiuto a coloro che presentano redditi contenuti e famiglie numerose. L’INPS controlla che i diritti assicurativi siano rispettati e che le condizioni di concorrenza tra le aziende presenti sul mercato siano eque. Con l’acquisizione delle funzioni dell’ex INPDAP, fornisce inoltre compensi pensionistici di fine rapporto e le prestazioni di tipo creditizio e sociale per i dipendenti e pensionati pubblici.

INPDAP - Differenza tra INPS e INPDAP
Il logo dell’INPDAP

L’INPDAP (Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica) svolgeva molteplici attività nell’ambito della previdenza e dell’assistenza dei dipendenti della pubblica amministrazione. Gestiva le pratiche previdenziali relative a pensioni,  liquidazioni e trattamenti di fine rapporto, oltre a fornire dei servizi creditizi e sociali a dipendenti e pensionati, inclusi i loro familiari come borse di studio, master, case albergo, vacanze studio. Aveva anche il compito di erogare piccoli prestiti, cessioni e mutui edilizi a tasso agevolato al personale iscritto. Essendo competente nella gestione delle prestazioni pensionistiche dei dipendenti delle amministrazioni pubbliche, adottava sia provvedimenti di pensione come quella di vecchiaia, di anzianità e di inabilità, sia provvedimenti di riconoscimento di servizi e periodi utili a pensione quali riscatti e ricongiunzioni.