Differenza tra ibrida e elettrica

IN BREVE

La differenza tra ibrida ed elettrica risiede nel tipo di propulsione che viene utilizzata per muovere il veicolo. Le auto ibride utilizzano un motore a scoppio unito ad uno elettrico che si supportano garantendo, con la facilità di rifornimento di benzina, minori emissioni e consumi rispetto ad una macchina tradizionale. Esistono diversi tipologie di auto ibrida: full hybrid, mild hybrid e plug-in hybrid. Un'auto elettrica utilizza esclusivamente uno o più motori elettrici alimentati da un grosso pacco batterie. L'auto elettrica garantisce silenziosità di marcia, zero emissioni, minor costo di utilizzo, minor costi di manutenzione e eccellenti prestazioni di coppia, accelerazione e velocità. Rimangono i limiti di rifornimento, dove e per quanto caricare la vettura, e di autonomia. Problemi che stanno man mano scomparendo data la progressiva diffusione di queste vetture e dei punti di ricarica veloce.

La Toyota Prius II serie è considerata la prima vera ibrida di massa.

Una vettura ibrida è così chiamata perché sfrutta l’integrazione e la collaborazione di un motore a scoppio, ossia endotermico, e di uno o più motori elettrici.

Esistono diverse tipologie di auto ibrida:  le full-hybrid o HEV, i cui motori a scoppio ed elettrico collaborano, ma possono anche operare in modo indipendente, le mild-hybrid o MHEV, nelle quali un piccolo sistema elettrico supporta il motore a scoppio, e le plug-in hybrid o PHEV o ibride plugin, ossia vetture ibride che possono anche essere ricaricate.

L’ibrida, nelle sue sfumature di progettazione citate, è quindi una vettura a metà strada tra un’auto convenzionale e un’elettrica, che va a fornire diversi vantaggi delle due diverse filosofie di power train.

L’ibrida infatti abbatte le emissioni, incide positivamente sui consumi e non necessita di essere ricaricata.

Sicuramente in città l’ibrida dà il meglio di sé, andando ad alleggerire lo sforzo della macchina situazioni dove il consumo è maggiore ossia alle ripartenze. Inoltre recupera energia in frenata.

Tesla è la più celebre azienda produttrice di vetture full eletric.

Una vettura elettrica affida la trazione esclusivamente ad uno o più motori completamente elettrici.

Il “serbatoio” di un’auto elettrica è rappresentato solitamente da un generoso pacco batterie posizionato sul pianale della vettura che viene ricaricato da prese dedicate o comuni a seconda della necessità e della disponibilità.

L’auto elettrica solitamente vanta una coppia eccezionale, poca manutenzione e una grande efficienza oltre che garantire, in marcia, nessuna emissione.

I limiti di questa motorizzazione sono principalmente dovuti all’autonomia, alla rete dei punti di ricarica e alla velocità di ricarica.

Limiti che, però, si stanno lentamente riducendo: l’autonomia di una vettura elettrica è ormai nell’ordine delle centinaia di kilometri, si stanno moltiplicando  i punti di ricarica soprattutto in città e sono disponibili modalità di ricarica veloce, capaci di ricaricare la batteria di una vettura anche del 50% in 10 minuti.

Differenza recenti

  • Cultura Generale
  • Lingua e letteratura italiana
  • Religione

Differenza tra peccato veniale e peccato mortale

Secondo la morale cattolica sono due i livelli di gravità di un peccato: il peccato…

16 ore fa
  • Economia
  • Informatica
  • Marketing
  • Scienza e tecnologie

Differenza tra Bitcoin e Monero

Sia Bitcoin che Monero sono criptovalute che sfruttano la potente tecnologia blockchain, ma si differenziano…

2 giorni fa