Differenza tra giorno solare e giorno sidereo o siderale

IN BREVE

Il giorno solare e il giorno sidereo fanno riferimento alla durata del moto di rivoluzione della Terra, prendendo come punto di riferimento il Sole nel primo caso e le stelle fisse nel secondo caso. Il giorno solare indica la durata che un punto sulla Terra impiega per tornare nella stessa posizione rispetto al Sole ed è di circa 24 ore. Invece, il giorno sidereo è la durata del periodo di rotazione di un pianeta attorno al proprio asse e, per la Terra, è di circa 23 ore e 56 minuti.

Giorno sidereo - Differenza tra giorno sidereo e giorno solare
Il giorno sidereo viene calcolato utilizzando le stelle.

Il giorno sidereo (anche detto giorno siderale) è la durata del periodo di rotazione di un pianeta attorno al proprio asse. Nel calcolo della durata del giorno sidereo vengono prese come punto di riferimento le stelle, considerate dei punti fissi rispetto alla Terra. Il giorno sidereo viene determinato misurando il tempo compreso tra due passaggi consecutivi di una stella su di uno stesso meridiano.  Infatti, la distanza dalle stelle è tale che nel corso di un anno la Terra non si sposta in modo apprezzabile rispetto ad esse (questo è anche il motivo per cui le stelle sono visibili sempre nella stessa posizione nonostante la rotazione terrestre attorno al sole). Il giorno sidereo sulla Terra ha la durata di circa 23 ore e 56 minuti, durante il quale lo spostamento rispetto all’orbita solare è pari a soli 2,5 milioni di Km ( l’orbita totale della Terra attorno al Sole è di circa 940 milioni di Km). Il periodo di rotazione della Terra attorno al proprio asse è influenzato principalmente da due fattori:l’interazione gravitazionale con gli altri pianeti e satelliti (ad esempio con la Luna), che può causare un piccolo rallentamento e le variazioni del momento di inerzia della Terra che causano oscillazioni irregolari.

Giorno solare - Differenza tra giorno sidereo e giorno solare
Il giorno solare si calcola basandosi sul Sole.

Il giorno solare è la durata del periodo che un punto sulla Terra impiega per tornare nella stessa posizione rispetto al Sole. Il giorno solare viene calcolato misurando il tempo compreso tra due passaggi consecutivi del sole su uno stesso meridiano. La durata del giorno solare è di circa 24 ore e la Terra dovrà compiere una rotazione superiore ai 360° per tornare nella stessa posizione rispetto al Sole, poichè oltre a ruotare su se stessa, essa ruota anche attorno al Sole (moto di rotazione e moto di rivoluzione). Dal momento che l’orbita terrestre attorno al Sole non è perfettamente sferica, la velocità di rotazione varia a seconda che la Terra si trovi all’afelio (punto dell’orbita più lontano dal Sole) o al perielio (punto dell’orbita più vicino al Sole). Quando la Terra si trova all’afelio, la durata del giorno solare è più breve di circa 8 secondi, mentre al perielio questa è di circa 7 secondi più lunga. Dal momento che la durata del giorno solare non è sempre la stessa, è stato stabilito per fini civili il giorno solare medio: questo è il risultato della media aritmetica di tutti i giorni solari in un anno ed è quindi una misura costante. La durata del giorno solare medio è di 24 ore esatte, ognuna delle quali suddivisa in 60 minuti (suddivisi a loro volta in sessanta secondi).