Differenza tra freeware e shareware

IN BREVE

Sia freeware che shareware sono termini che vengono utilizzati per descrivere un software che può essere scaricato da Internet. La differenza fondamentale deriva dal fatto che il primo è un software libero, ovvero viene ceduto gratuitamente dal programmatore che lo ha creato, mentre il secondo viene messo a disposizione gratuitamente solo per un periodo di prova e successivamente deve essere acquistato.

Freeware - Differenza tra freeware e shareware
Il logo di Spybot S&D.

Il termine freeware significa letteralmente “programma gratuito” ed è stato coniato da Andrew Fluegelman, uno sviluppatore di software, per un programma di comunicazione chiamato PC-Talk. Tuttavia il codice sorgente del programma non viene necessariamente reso pubblico, come avviene ad esempio per i programmi Open Source, ma appartiene al programmatore. Il freeware è sottoposto esplicitamente ad una licenza che ne permette la redistribuzione gratuita.; le licenze sono veri e propri “contratti”, i quali stabiliscono le modalità di utilizzo di un software applicativo, la cui proprietà è sempre dell’autore del software, mentre il diritto di utilizzarlo viene conferito all’utente o acquirente della licenza. Il software freeware può essere utilizzato gratuitamente, per cui non ha finalità economiche, e può essere copiato e usato liberamente, ma non a scopi commerciali, ovvero non può essere venduto a terzi. Solitamente si tratta di programmi relativamente semplici, messi a disposizione del pubblico per motivi pubblicitari: di solito sono versioni semplificate di prodotti a pagamento, oppure versioni di lancio per nuovi software o programmi ceduti a titolo gratuito dai programmatori. L’autore del programma si riserva il diritto di copyright, ma autorizza l’utente commerciale o privato a farne libero uso, con l’unico divieto di venderlo ad altri. Alcuni esempi si software freeware sono Spybot – Search & Destroy, Revo uninstall e Foxit Reader.

Shareware - Differenza tra freeware e shareware
Il logo di WinRAR.

Con il termine shareware, si indica un software che è possibile utilizzare solamente  se si è pagato la licenza al produttore e si è in possesso di un codice che attiva il programma, detto “codice sorgente“. Questo tipo di programmi possono essere utilizzati solamente per un periodo di tempo limitato (ad esempio 30 giorni) a partire dal momento dell’installazione. Al termine di tale periodo se l’utente è soddisfatto e vuole continuare ad usare il prodotto deve registrarsi ed acquistarlo per poterlo sfruttare a pieno e senza limitazioni, altrimenti deve rimuoverlo dal PC, infatti il programma stesso smette di funzionare. Inoltre nella versione gratuita, molte caratteristiche del programma possono essere disabilitate. In genere la registrazione di un programma shareware non costa più di 30-40 euro. Il programma riacquista le sue complete funzionalità e legalità solo con l’inserimento del codice o “chiave software“, che il produttore fornisce dopo il pagamento della licenzaUn’altra tipologia di software, più simile alla versione freeware è detta o versione Trial. Essa non è completamente gratuita, ma solitamente l’uso è consentito solo per un periodo limitato di giorni, scaduti i quali il programma si blocca o smette di funzionare completamente oppure può funzionare in maniera illimitata, ma con finestre di banner pubblicitari che invogliano all’acquisto. Alcuni software shareware sono WinZip, Adobe PhotoShop Tryout, WinRar, Nero Burning.