Differenza tra fede e fedina

IN BREVE

Le fedi sono gli anelli che vengono scambiati dai due sposi all’altare durante il sacro matrimonio, come simbolo del loro amore e della loro unione. Le fedine hanno un significato simile, ma vengono scambiate tra due fidanzati; anche in questo caso simboleggiano un unione, che potrebbe coronarsi in futuro con un matrimonio. Le fedi nuziali sono solitamente in oro giallo, mentre quelle di fidanzamento sono in argento, anche se in realtà questo fattore è del tutto soggettivo, poiché spetta alla coppia decidere il materiale di cui farle fabbricare.

Fede - Differenza tra fede e fedina
Una romantica foto di due fedi, da Flickr.com

La fede è un anello che viene scambiato dai due sposi durante il matrimonio per giurarsi fedeltà e amore per tutta la vita. La forma circolare simboleggia l’unione. La fede si indossa al dito anulare della mano sinistra, ma in altri paesi può accadere diversamente, ad esempio nel nord Europa si usa metterla alla mano destra. Il motivo di questa tradizione è dovuta alla credenza che la mano sinistra sia direttamente collegata al cuore, in particolare nell’anulare passa una piccola arteria, che risale tutto il braccio, fino ad arrivare al cuore. Le fedi più tradizionali sono solitamente fatte in oro giallo, ma in alcuni casi i due sposi possono decidere di farle integrare con altri metalli oppure fabbricarle interamente in oro bianco, rosso o platino.  La lavorazione dell’oro è abbastanza complessa e comprende diverse fasi. L’oro viene fatto fondere e depositato in un laminatoio, dal quale si ricava un filo morbido di metallo. Dopodiché si arrotola il filo affinché prenda la forma di un anello e si passa al riscaldamento, in questo modo si ottengono due anelli saldati tra di loro. Nella successiva fase del “decapaggio” l’oro assume il suo tipico colore giallo e può essere completato con dei decori. Solamente alla fine di tale processo si potrà procedere all’eventuale incisione all’interno delle fedi. Secondo la tradizione durante il rito religioso del matrimonio le fedi nunziali vengano portate all’altare dal testimone oppure da un bambino, che viene chiamato paggetto. Esse vengono legate ad un cuscino di pizzo dove il prete che cerimonia le nozze le benedice prima dello scambio tra i due sposi.

Fedina - Differenza tra fede e fedina
La fedina rappresenta un impegno sentimentale, da Flickr.com

Generalmente la fedina viene donata dal futuro sposo alla sua fidanzata in occasione del fidanzamento, per cui ha un forte valore simbolico, poiché sta a rappresentare il desiderio dei due fidanzati di vivere insieme, mettendo su famiglia. Al giorno d’oggi il fidanzamento ha perso la formalità di un tempo e viene vissuto in maniera più libera e disinvolta dalla coppia, ma l’abitudine di scambiarsi una fedina come pegno d’amore non si è persa del tutto, tant’è che risulta molto diffusa anche tra i più giovano scambiarsi una fedina d’argento, che chiaramente non ha lo stesso peso di un vero e proprio fidanzamento ufficiale. La fedina, esattamente come la fede nuziale, si porta all’anulare della mano sinistra. Esistono diverse tipologie e modelli di fedine, da quelle sottili e tradizionali a quelle più preziose e lavorate, con eventuali incisioni o pietre preziose incastonate, come perle o diamanti; inoltre possono variare per materiale e colore: vi sono quelle in in argento, oro giallo, bianco, rosa, o addirittura fatte da una combinazione di più tipi di ori diversi.  Solitamente le due fedine sono uguali tra di loro, ma talvolta può capitare che si decida di averne due modelli diversi, ad esempio una un po’ più maschile per l’uomo e l’altra più fine e femminile per la donna. La lavorazione dell’argento , materiale più diffuso per le fedine, è meno complessa di quella dell’oro perché dopo aver disegnato il modello del gioiello, lo si realizza, e poi si procede alla spazzolatura e al montaggio. Tuttavia tale processo necessita di un’estrema accuratezza e precisione per ottenere un prodotto di massima qualità.