Differenza tra febbre e influenza

IN BREVE

Febbre e influenza spesso vengono confuse perché sono in forte relazione. La febbre è una reazione del corpo che porta d un aumento della temperatura oltre a quella fisiologica di 37 gradi centigradi.
L’influenza, che può avere natura virale o batterica, è invece una sindrome che si manifesta con diversi sintomi, tra i quali debolezza, stanchezza, dolori articolari o muscolari, occlusione delle vie respiratorie e, per l’appunto, febbre. L’influenza virale è in parte prevenibile seguendo il programma di vaccinazioni che sono consigliate particolarmente alle fasce deboli della popolazione.

Febbre - Differenza tra febbre e influenza
La febbre è dovuta a varie cause.

La febbre è un meccanismo con il quale il corpo reagisce in diverse occasioni. Consiste in un rialzo della temperatura al di sopra di quella fisiologica di 37 gradi centigradi ed è sovente accompagnata da un aumento della frequenza cardiaca.
Le cause di febbre possono essere infezioni (virali e batteriche), infiammazioni, esercizio fisico o altro.
Nelle infezioni la febbre è causata dal rilascio da parte del sistema immunitario di sostanze che agiscono sul centro termoregolatorio per aiutare l’eliminazione del patogeno: nelle infiammazioni, invece, la febbre è dovuta al rilascio di sostanze tipiche del processo infiammatorio.
Nell’esercizio fisico il lavoro muscolare produce un aumento generalizzato del metabolismo che ha come conseguenza diretta l’aumento della temperatura.
In generale la febbre può essere contrastata con farmaci che inibiscono alcune delle sostanze rilasciate dal centro termoregolatorio o dal sistema immunitario oppure, nel caso di infezioni batteriche virali, è necessario eliminare l’agente causale.

Influenza - Differenza tra febbre e influenza
L’influenza debilita il corpo.

L’influenza è una sindrome caratterizzata da vari sintomi tra i quali può essere compresa la febbre. I sintomi più comuni dell’influenza possono essere stanchezza, dolori muscolari ed articolari, congestione, etc.
L’influenza può avere natura virale o batterica ed è solitamente a carattere transitorio.
La terapia per combattere l’influenza può andare dal semplice riposo all’assunzione di farmaci sotto indicazione medica.
Quando è di natura virale l’influenza può essere altamente contagiosa: in questo caso per immunizzare la popolazione sensibile (donne in gravidanza, anziani e bambini) è consigliabile la vaccinazione.
E’ importante ricordare che i ceppi virali influenzali presentano una grande variabilità ed è quindi consigliato ripetere la vaccinazione ogni anno.