Differenza tra epidurale e spinale

IN BREVE

L’epidurale e la spinale sono due tipi di anestesie che possono essere utilizzate durante il parto per alleviare il dolore. La principale differenza è che l’anestesia epidurale viene effettuata nello spazio peridurale e viene somministrata facoltativamente nella maggior parte dei parti naturali; mentre l’anestesia spinale viene praticata nella regione lombare ed è utilizzata per gli interventi di parto cesareo.

Epidurale - Differenza tra epidurale e spinale
L'anestesia epidurale permette al paziente di muoversi.

L’anestesia epidurale o peridurale, è l’anestesia utilizzata durante il parto naturale e consiste nell’iniettare una combinazione di anestetici locali e oppiacei, attraverso un catetere posizionato nello spazio peridurale, tra la seconda e la terza, oppure la terza e la quarta vertebra lombare. Questa è un tipo di regionale, poiché fornisce sollievo dal dolore in una particolare regione del corpo, per cui a differenza di un’anestesia completa, non provoca la totale mancanza di sensibilità. L’epidurale rappresenta il metodo migliore per alleviare il dolore durante il parto, infatti viene sottoposta alla maggior parte delle donne che partoriscono negli ospedali. I farmaci utilizzati vengono classificati come anestetici locali, come ad esempio la bupivacaina, la clorprocaina o la lidocaina, e vengono spesso somministrati in combinazione con oppioidi o stupefacenti, come il fentanil e il sufentanil, così da poter diminuire la dose di anestetico; inoltre possono essere utilizzati in combinazione con l’adrenalina, la morfina o la clonidina per prolungare l’effetto dell’epidurale o stabilizzare la pressione del sangue materno. Il cocktail di farmaci può essere iniettato in un’unica soluzione, oppure a più riprese, nel caso che il travaglio si protragga a lungo. Se la miscela è ben dosata, si ottiene un effetto analgesico, che non pregiudica la sensibilità agli arti, infatti permette di muoversi e continuare a percepire le contrazioni, anche si sente poco o alcun dolore. L’anestesia epidurale può avere degli effetti collaterali, tra cui: bradicardia fetale e riduzione della forza contrattile uterina, con difficoltà del feto ad impegnarsi nel canale del parto; maggiore ricorso a tagli cesarei o parti operativi con ventosa; ipotensione materna, lombalgie e forti cefalee; reazioni allergiche.

Spinale - Differenza tra epidurale e spinale
L'anestesia spinale addormenta anche gli arti.

L’anestesia spinale invece, detta anche subaracnoidea, è un tipo di anestesia locale o regionale, che consiste nell’iniezione di un anestetico all’interno del liquido cefalorachidiano, fluido corporeo che si trova nel sistema nervoso centrale. L’iniezione di solito viene praticata nella regione lombare, nello spazio tra la seconda e la terza vertebra lombare, oppure in quello tra la terza e la quarta vertebra lombare. L’anestetico viene iniettato in dosi inferiori rispetto all’epidurale. Questo tipo di iniezione causa la perdita di sensibilità agli arti e dunque non consente di muoversi; essa viene utilizzata necessariamente durante il parto cesareo, sia volontario sia per i parti che avvengono in situazioni d’emergenza, quando non è possibile posizionare un catetere epidurale. L’anestesia spinale ha diversi vantaggi:

– è semplice da praticare;

– agisce rapidamente;

– ha una percentuale di fallimento molto bassa;

– comporta un’assunzione minima di farmaci;

– si dimostra estremamente efficace nel rilassare i muscoli.