Differenza tra eBay e Amazon

Share

IN BREVE

eBay e Amazon sono due delle più grandi aziende operanti nel commercio elettronico del mondo.
eBay nasce come portale di aste nel 1995 e col tempo ha permesso a moltissimi negozianti di mettere in vendita i propri prodotti online offrendoli a un enorme pubblico.
Amazon nasce nel 1993 come e-commerce di libri, DVD e CD, ma col tempo è diventato il più importante e-commerce del mondo con un sistema ibrido di vendita: in parte dal proprio inventario, in parte mettendo a disposizione la piattaforma a negozi e marchi.


Le aste su eBay spesso si concludono con click all’ultimo secondo.

eBay è uno dei più importanti market place al mondo, nato nel 1995 e ancora oggi punto di riferimento per molti clienti e molti venditori.

eBay nasce dall’idea di creare un portale dove le persone potessero vendere online e all’asta oggetti nuovi, usati e in disuso in cambio di una commissione sul prezzo finale.

Il servizio di eBay ha preso velocemente piede anche grazie all’integrazione con il sistema di pagamenti Paypal che ha cominciato a fornire quella protezione all’acquisto tanto richiesta dagli utenti che compravano come da quelli che vendevano.

Inoltre moltissimi negozianti, compreso il potenziale di pubblico della piattaforma, hanno cominciato a usare eBay come vero e proprio negozio virtuale.

La forza di eBay è stata quella di essere una delle prime realtà strutturate a creare un collegamento tra clienti e esercenti comuni sprovvisti di un portale per vendere online.

Oggi buona parte dei prodotti su eBay sono venduti da negozianti professionisti, ma resiste e offre sempre sorprese la parte delle aste e della rivendita di oggetti usati.

Amazon spedisce talmente tanti pacchi che ha cominciato a marchiarli con il suo logo.

Amazon è un’azienda che ha cominciato la sua fortuna da un solo ufficio, commerciando libri, CD e DVD online fino a diventare uno dei più grandi market place al mondo con prodotti e servizi che spaziano dallo streaming all’editoria.

Nata a Seattle il 5 luglio del 1993 da Jeff Bezos, diventato una delle persone più ricche e potenti al mondo, Amazon è ora presente in USA, Messico, Canada, Giappone, India e quasi tutti gli stati europei.

Amazon, rispetto a eBay, vende prodotti dal suo stesso magazzino, ma permette ai venditori di usufruire della piattaforma e dei servizi ad esso legati chiedendo una commissione: su questo modello di business, unito alla vendita diretta dal proprio magazzino, l’impero di Amazon ha cominciato a prendere forma e ad accumulare risorse.

Amazon ha investito moltissimo per concentrarsi con una cura maniacale sull’esperienza d’acquisto dell’utente che va da un sistema di spedizione veloce e assicurato grazie ad una potente logistica, passando per un meticoloso ed esteso sistema di recensione dei prodotti, fino ad arrivare a un’assistenza clienti molto presente.

Amazon ora fornisce molti servizi e prodotti: è provider di soluzioni informatiche di alto livello, possiede un servizio di streaming video e audio (Amazon Prime Video e Amazon Music Unlimited), ha una casa di produzione di materiale d’intrattenimento, ha la proprietà della piattaforma Twitch e la testata giornalistica The Washington Post.

You may also like...