Differenza tra download e streaming

IN BREVE

Download e streaming sono due differenti modi di accedere a delle risorse sul web. Eseguire un download significa scaricare un programma, una foto, un documento o un video da internet direttamente sul proprio computer o dispositivo mobile facendo in tutto e per tutto una copia. Lo streaming invece consiste nello scaricare una risorsa, tipicamente video o audio, salvandola esclusivamente sulla memoria volatile del dispositivo. Questo permette di fruirne nell’immediato, ma solo con una connessione attiva e senza la possibilità, generalmente, di poter riaccendere alla risorsa senza prima averla scaricata in streaming nuovamente.

Download - Differenza tra download e streaming
Il download permette di salvare una copia del file sul proprio pc.

Eseguire un download (dall’inglese down-load sotto-scaricare) o downloadare significa scaricare da internet una copia di una qualsiasi risorsa, sia questa un documento, un programma,un file audio, un video o una foto. Questa copia viene salvata direttamente sul dispositivo dell’utente che ha eseguito il download e permette di accedervi in un qualsiasi momento, indipendentemente dalla possibilità di essere connessi a internet o meno; questo perché la risorsa viene salvata sulla memoria interna del dispositivo.
Ad esempio eseguendo il download di un file audio, l’utente potrà ascoltarlo anche non essendo connesso al web e ritroverà il file anche una volta riavviato il computer.

Streaming - Differenza tra download e streaming
Youtube, Spotify e Netflix sono tutti servizi che funzionano principalmente in streaming.

Lo streaming è una tecnica di download usata per permettere la fruizione generalmente di video e audio, senza richiederne il salvataggio sulla memoria interna del dispositivo.
In pratica la risorsa viene scaricata momentaneamente (buffer) nella memoria volatile dei dispositivi; questo consente un notevole risparmio di spazio per gli utenti e una serie di comodità di gestione del servizio per i fornitori delle risorse. E’ quindi necessario avere un accesso a internet per tutta la durata della diretta o per il provvisorio download del file.
Lo streaming può essere in diretta o asincrono: lo streaming di una web radio, ad esempio, è in diretta e permette di vedere o ascoltare un programma con un minimo di ritardo dovuto alla trasmissione. Lo streaming asincrono, invece, caratterizza la visione di film, di video e l’ascolto di musica.
Centinaia sono i servizi gestiti con lo streaming tra cui i più famosi sono certamente Youtube, Vimeo , AppleTv, Netflix.
Ci sono anche servizi ibridi: ad esempio Spotify nella sua versione premium, permette sia lo streaming che il download dei brani sul dispositivo d’ascolto.

E’ giusto ricordare che ci sono dei sistemi che permettono di salvare la risorsa scaricata in streaming direttamente sulla memoria del dispositivo, ma non sempre questi sono legali o approvati dal fornitore del servizio.