Differenza tra CPC e PPC

IN BREVE

Il CPC e il PPC riguardano entrambi l’ambito della promozione online. Il CPC è il costo di ogni singolo click che risulta dalla divisione del totale speso o ricevuto per i click effettuati dagli utenti su un’unità pubblicitaria. Il PPC è un metodo di promozione che prevede l’offerta di un pagamento per ogni click effettuato dagli utenti su una pubblicità.

CPC - Differenza tra CPC e PPC
Il CPC si calcola dividendo il totale speso o ricevuto per il numero di click registrati.

CPC significa cost-per-click o in italiano costo-per-click, ed è un metodo di stima dei costi nel mondo della pubblicità online. Il CPC indica quanto viene a costare all’inserzionista un un click su una determinata unità pubblicitaria di una campagna strutturata.
Calcolarlo è quindi piuttosto semplice; basta prendere il totale speso e dividerlo per il numero di click ricevuti. Il risultato è il CPC e serve per diverse valutazioni, soprattutto se unito e confrontato con altri valori.
In media l’inserzionista punta ad ottimizzare gli annunci per migliorare, cioè abbassare, il CPC. Lo può fare variando il tipo di annuncio, la sua posizione, il suo contenuto e i siti sui quali vuole mostrarlo.
Visto dall’altra parte dello scambio, il CPC rappresenta quanto un publisher guadagna per ogni click che viene effettuato su una pubblicità ospitata su una sua pagina.

PPC - Differenza tra CPC e PPC
Il PPC permette di pagare solo per gli effettivi click di utenti interessati.

Il PPC, pay-per-click o in italiano paga-per-click, è un metodo di pubblicità online molto utilizzato e diffuso. Permette ad un inserzionista di pagare solo gli effettivi click sugli annunci senza dover considerare quante volte questi vengono visti.
In pratica su una campagna PPC se l’inserzionista paga 10 centesimi a click e in una giornata riceve un click, egli pagherà 10 centesimi e nulla di più indipendentemente dal numero di visitatori che hanno visualizzato il suo annuncio.
Il costo del PPC è relativamente basso e come tipo di promozione risulta perfetto per quegli inserzionisti che sono in grado di rispondere ad un’esigenza diretta del consumatore proponendo l’acquisto di un prodotto o un servizio. E’ sicuramente meno indicato per un tipo di promozione di mantenimento e di brand awareness.
Il PPC è uno dei metodi pilastri della piattaforma promozionale di Google AdWords. Su AdWords gli inserzionisti che scelgono il PPC offrono un CPC massimale che sono disposti a pagare per ogni singolo click. Il sistema cerca l’offerta di posizionamento migliore al minore CPC possibile. Questo porta ad avere un CPC relativo, cioè quello che l’inserzionista è disposto a spendere, e il CPC effettivo, ossia la spesa reale che l’inserzionista si troverà a dover pagare.
Il PPC si contrappone principalmente a tre tipi di promozione: al PPM, pagamento per migliaia di visualizzazioni, al PPA, pagamento ad azione compiuta, e al PPL, pagamento a contatto raccolto.