Differenza tra candeggina e ammoniaca

IN BREVE

Candeggina e ammoniaca sono ogni tanto confuse specialmente da chi non le usa quotidianamente perché sono entrambe sostanze che, opportunamente diluite in prodotti sicuri, vengono utilizzate nella pulizia o comuqnue in ambito domestico. La candeggina è un sale che viene utilizzato per la pulizia di capi, per la disinfezione di superfici e alimenti (dove previsto dal prodotto). L’ammoniaca è in vece un composto gassoso che si trova in moltissimi prodotti per la pulizia di superfici grazie al suo potere sgrassante, in particolare per superfici specchiate e vetrate.
E’ importante ricordare che i prodotti non devono essere mischiati e che, data la loro possibile tossicità, è essenziale seguire attentamente le precauzioni e le modalità d’uso consigliate sul prodotto stesso.

Candeggina - Differenza tra candeggina e ammoniaca
la candeggina viene largamente utilizzata per la pulizia del bucato.

La candeggina è una soluzione acquosa nella quale è disciolto il sale ipoclorito di sodio (NaClO) comunemente conosciuta e utilizzata per pulire e disinfettare.
Il suo nome comune, candeggina, deriva dal suo uso per sbiancare i capi d’abbigliamento o, per l’appunto, candeggiare.
E’ importantissimo maneggiare con cura la candeggina, tenendola lontano dalla portata dei bambini in quanto è altamente irritante e caustica e se mischiata con altre sostanze come ammoniaca o alcool etilico sviluppa vapori pericolosi e irritanti.
La candeggina è conosciuta con molti altri nomi a seconda delle soluzioni e degli usi previsti tra cui conegrina, varechina o amuchina.
E’ importantissimo leggere bene le indicazioni d’uso e di sicurezza descritte sul prodotto.
Una degli effetti più singolari della candeggina è quello di scolorire i capi. Se spesso questo avviene involontariamente, alcuni produttori di magliette hanno cominciato ad utilizzare la candeggina per creare motivi casuali sui propri vestiti.

Ammoniaca - Differenza tra ammoniaca e candeggina
L’ammoniaca è un componente molto frequente nei prodotti per la pulizia di superfici vetrate.

L’ammoniaca è una sostanza gassosa tossica dall’odore particolarmente pungente e riconoscibile.
L’ammoniaca è una sostanza che ha moltissime e importanti applicazioni industriali, ma nel confronto con la candeggina l’uso che deve essere citato è quello domestico.
In questo caso l’ammoniaca si trova esclusivamente in soluzione liquida acquosa a concentrazione minima e in moltissimi prodotti per la casa.
Questo perché l’ammoniaca conferisce un forte potere sgrassante, non lascia aloni e in piccole percentuali può essere maneggiata con una certa tranquillità. L’ammoniaca quindi si trova in detergenti per pavimenti, per pareti lucide e soprattutto in prodotti per a pulizia di superfici vetrate o specchiate.
E’ comunque sempre consigliato areare bene i locali durante e dopo la pulizia proprio per la natura volatile dell’ammoniaca: si consiglia, come per la candeggina, di fare attenzione e di attenersi scrupolosamente ai modi d’uso descritti e indicati sul prodotto.