Differenza tra cambio automatico e cambio manuale

IN BREVE

Il cambio automatico e il cambio manuale sono due sistemi meccanici per la gestione del rapporto di trasmissione di un veicolo e si differenziano per tecnologia e costruzione. In particolare il cambio automatico non richiede particolari interventi durante la marcia da parte del guidatore in quanto varia a seconda della velocità in modo autonomo senza neanche il bisogno di utilizzare la frizione. Il cambio manuale, invece, richiede che il guidatore intervenga a modificare il rapporto quando è necessario intervenendo con la frizione.
Si differenziano, ovviamente per qualità: il cambio automatico è decisamente più comodo, ma più costoso, mentre quello manuale è più complesso, ma economico e permette un maggiore controllo sulla marcia.

Cambio automatico - Differenza tra cambio automatico e cambio manuale
Il pomello di un cambio automatico.

Il cambio automatico viene utilizzato nei veicoli automobilistici perché serve a modificare il rapporto di trasmissione senza alcun movimento da parte del conducente. Si tratta di uno strumento molto avanzato dal punto di vista tecnologico e ha lo scopo di rendere più semplice la guida, con un comfort nettamente superiore rispetto al solito.
Il cambio automatico ha tra i suoi punti di forza proprio la capacità di garantire il massimo del relax anche in condizioni stradali piuttosto complicate. Ad esempio, quando ci si ritrova nel traffico, col cambio automatico bisogna soltanto pensare a schiacciare il piede sull’acceleratore o sul freno, data anche la mancanza del pedale della frizione.
A tutto questo bisogna aggiungere un netto aumento della sicurezza, con il guidatore che deve pensare soltanto alle vetture e ai pericoli della strada senza muovere alcuna levetta. Ovviamente, è necessario prestare attenzione ai costi d’acquisto e a quelli di manutenzione del cambio automatico che generalmente risultano abbastanza elevati.

Cambio manuale - Differenza tra cambio automatico e cambio manuale
Il pomello del classico e diffuso cambio manuale.

Il cambio manuale costituisce invece la scelta più classica per un automobilista, dato che quest’ultimo deve occuparsi del rapporto di trasmissione e spostare l’apposita levetta lungo il noto percorso a forma di H.
Chi ama la guida in tutte le sue sfaccettature sceglie di affidarsi al cambio manuale, senza pensare al grado di scomodità maggiore rispetto a quello dell’automatico. Una soluzione di questo tipo viene preferita anche per un livello più basso di consumi, con la frizione che in tale ambito ha una maggiore efficienza meccanica rispetto al convertitore di coppia.
Tra i veri punti di forza del cambio manuale, vanno sicuramente segnalati dei costi di gestione inferiori. La vettura che monta un rapporto manuale di questo tipo ha un prezzo mediamente basso, così come la sua manutenzione non richiede spese ingenti.