Differenza tra bonifico e giroconto

Share

IN BREVE

Bonifico e giroconto sono operazioni bancarie strettamente legate.
Infatti il bonifico non è altro che un trasferimento di soldi tra due conti correnti differenti, siano questi della stessa banca o meno; mentre il giroconto è un bonifico che viene effettuato da un conto di un correntista verso un altro conto di cui lo stesso correntista è titolare o co-titolare.
Di norma il giroconto è più veloce del bonifico.


I bonifici si possono eseguire anche da smartphone.

Il bonifico consiste in un trasferimento di fondi da un conto corrente ad un altro conto corrente.

Il bonifico per essere effettuato richiede l’IBAN, ossia il codice per l’identificazione univoca del conto corrente, il nome dell’intestatario del conto, l’importo e una causale che motivi il trasferimento o che serva come memorandum dell’operazione.

Solitamente i bonifici tra banche differenti sono più lenti di quelli tra conti che risiedono nello stesso circuito, cioè appartengono alla stessa banca o gruppo di banche.

La gestione del bonifico non può comunque superare i due giorni lavorativi a meno che non si scelga l’opzione, dove possibile, del bonifico istantaneo.

Anche i costi del bonifico variano di caso in caso e a seconda del servizio: si va dal bonifico gratuito, solitamente per bonifici tra conti dello stesso istituto, a qualche euro.

Il giroconto è molto più veloce di un bonifico.

Se il bonifico viene effettuato da un conto di un correntista verso un altro conto di cui è titolare (o co-titolare) si parla di giroconto per spostare fondi velocemente.

Non è necessario che l’istituto sia lo stesso, ma solo che l’intestatario sia il medesimo: ovviamente un giroconto tra due conti dello stesso istituto sarà molto più veloce che un giroconto tra due istituti.

Anche i costi del giroconto possono variare a seconda del contratto con la banca e delle condizioni sottoscritte.

You may also like...