Differenza tra biografia e autobiografia

IN BREVE

La biografia è il racconto scritto della vita di qualcuno di importante in un particolare campo (politica, arte, sport) ed è scritto da un autore che studia la vita del personaggio o, se questo è ancora in vita, lo incontra e lo intervista.
L’autobiografia è la biografia di qualcuno scritto in prima persona dal protagonista. Il testo quindi viene in media scritto in prima persona e spesso il protagonista dell’autobiografia viene affiancato da un autore che lo aiuta a organizzare i contetti, le idee e i ricordi in forma più discorsiva e apprezzabile dal lettore.

Biografia - Differenza tra biografia e autobiografia
La copertina della celebre biografia di Steve Jobs.

La biografia (parola composta dal greco bio-vita e grafia-scrittura) è il racconto strutturato della vita di una persona scritto da un’altra persona. Racconta in media di personaggi famosi, storici, cantanti, politici, sportivi e militari.
Una biografia può essere definita postuma se pubblicata dopo la morte del protagonista e può essere autorizzata o non autorizzata a seconda del riconoscimento ufficiale del contenuto della biografia da parte del protagonista o di chi ne fa le veci.
La più grande raccolta di biografie è sicuramente Wikipedia che contiene migliaia di vite presenti e passate di personaggi storici e contemporanei ed mentre è corretto notare che per i cristiani i vangeli sono la biografia di Gesù Cristo. Dalle biografie vengono spesso tratte delle pellicole che ripercorrono tutta o parte della vita di un personaggio come ad esempio Unbrocken, I pirati della Silicon Valley, Jobs, La teoria del tutto, Invictus.
Le biografie destinate ad essere pubblicate sono per lo più scritte da un professionista che studia la vita del personaggio, lo intervista, interroga i suoi amici, parenti e conoscenti in modo da avere più punti di vista, più pareri e aneddoti possibili.

Autobiografia - Differenza tra biografia e autobiografia
L’autobiografia di Nelson Mandela.

L’autobiografia è una biografia scritta dallo stesso protagonista che racconta in prima persona le sue memorie, la sua vita o alcuni avvenimenti della sua esistenza.
Molte volte i personaggi, non sempre scrittori provetti e di professione, vengono affiancati nella stesura dell’autobiografia da un ghostwriter, un professionista che li aiuta a organizzare i ricordi, i pensieri e a metterli su carta attribuendo comunque l’intero lavoro di creazione al protagonista.
Autobiografie celebri sono quelle di Primo Levi, “Se questo è un uomo”, o “Il lungo cammino verso la libertà” di Nelson Mandela.