Differenza tra attico e mansarda

IN BREVE

L’attico e la mansarda sono due tipologie abitative, entrambe disposte agli ultimi piani delle abitazioni. L’attico è a tutti gli effetti un alloggio abitabile, posto all’ultimo piano di un palazzo ed è caratterizzato da ampi spazi aperti e luminosità interna. La mansarda, invece, è un locale ricavato nel sottotetto di un’abitazione, il cui spazio realmente abitabile è di ridotte dimensioni a causa delle pareti perimetrali che seguono l’inclinazione del tetto stesso.

Attico - Differenza tra attico e mansarda
Uno splendido attico, da Flickr.com

In archittetura per attico si intende un elemento murario decorativo, posto al di sopra della cornice maggiore di un palazzo ed in prossimità del tetto. Invece, in edilizia per attico si intende un vero e proprio alloggio abitabile situato all’ultimo piano di un palazzo. Spesso l’attico non presenta un’elevata metratura, ma è caratterizzato da ampi spazi aperti e da una grande luminosità interna, data dalla presenza di grandi vetrate. Nella maggior parte dei casi, l’attico  è dotato di un grande terrazzo che apporta un valore economico a questo tipo di appartamento non indifferente. Altra caratteristica fondamentale dell’attico è la vista panoramica, che può essere fonte di pregio per l’appartamento. In passato l’attico era posto esclusivamente sugli edifici storici più prestigiosi, ma nel corso degli anni settanta questa tipologia abitativa riscosse un tale successo che, a partire dagli anni ottanta, le stesse agenzie immobiliari fecero pressioni al fine di aggiungere un ulteriore alloggio vivibile ai palazzi. Da questo successo furono ideati i superattici, alloggi costruiti al di sopra dei già esistenti attici. Proprio per le sue caratteristiche, i prezzi degli attici sono tra i più alti sul mercato immobiliare, specie se posti nel centro città e la vista di cui si gode è particolarmente ricercata.

Mansarda - Differenza tra attico e mansarda
Il muro inclinato di una mansarda.

La mansarda è un locale abitativo disposto nel sottotetto di un’abitazione. Dal momento che l’ambiente della mansarda segue la forma del tetto, spesso lo spazio realmente utilizzabile all’interno è molto ridotto. Solitamente la mansarda è formata da una parte più alta e centrale (parte del colmo) per decrescere via via. L’illuminazione interna è data da finestre verticali o da abbaini posti sulle pareti in pendenza. Per via delle sue caratteristiche abitative, la mansarda è particolarmente indicata per ospitare una piccola camera da letto o una zona relax. I principali vantaggi della mansarda sono l’alta luminosità e la silenziosità dai rumori della strada, il che la rende adatta ad ospitare uno studio. Invece, lo svantaggio principale dell’abitare una mansarda è l’esposizione agli sbalzi climatici: in inverno il freddo sarà maggiormente percepibile qui che negli altri locali, mentre in estate il caldo sarà il problema principale. Inoltre, altro fattore da tenere a mente quando si decide di acquistare una mansarda è che, nonostante l’ampia metratura, lo spazio realmente sfruttabile sarà poi notevolmente ridotto a causa dell’inclinazione delle pareti.