Differenza tra adulterio e tradimento

IN BREVE

Adulterio e tradimento sono spesso utilizzati come sinonimi, ma tra i due termini intercorre una certa differenza. Il termine adulterio riconduce storicamente al tradimento all’interno della coppia coniugale, connotando un significato maggiormente negativo rispetto al termine tradimento in sé. Inoltre, un’altra differenza tra adulterio e tradimento è riconducibile alla durata: la relazione adultera tende a durare maggiormente rispetto a quella che si instaura a seguito di un tradimento (spesso occasionale).

Adulterio - Differenza tra adulterio e tradimento
L’adulterio era riferito principalmente al tradimento della donna.

L’adulterio è un termine che deriva dal latino e si riferisce alla rottura del patto coniugale, andando a minare il rapporto di fedeltà reciproca. Nella storia del diritto Italiano, il termine adulterio era associato principalmente al sesso femminile: negli anno ’30 del 900, era prevista la reclusione sino ad un anno per la moglie adultera.
Alla fine degli anni ’60 la Corte Costituzionale ha dichiarato discriminante tale norma, riconoscendo la parità di genere e l’uguaglianza giuridica dei coniugi. Proprio per questo motivo, ad oggi il termine adulterio è caduto in disuso e si preferisce utilizzare genericamente il termine tradimento. In ogni caso, nell’immaginario collettivo il termine adulterio è rimasto associato all’infedeltà nella coppia coniugale e connota le relative relazioni parallele.

Tradimento - Differenza tra tradimento e e adulterio
Ironia sul divorzio.

Il termine tradimento connota l’infedeltà all’interno della coppia, sia essa giuridicamente riconosciuta (come il matrimonio), sia nei rapporti di fatto.
A differenza dell’adulterio, il tradimento spesso si connota per la sua breve durata nel tempo: si tratta spesso di incontri occasionali ai quali non hanno seguito relazioni durature e progettuali. Il tradimento viene spesso vissuto come un momento di libertà e trasgressione rispetto alla routine della coppia.
All’interno del matrimonio, il tradimento da parte di uno dei due coniugi rappresenta una causa di intollerabilità della convivenza ed è pertanto uno dei fattori che può portare alla separazione legale. Inoltre, in caso di tradimento il coniuge tradito può richiedere l’addebito della separazione all’altro coniuge per via del suo “comportamento contrario ai doveri che derivano dal matrimonio”.