Category: Storia

Differenza fra Iliade e Odissea

Sia l’Iliade che l’Odissea sono due poemi epici attribuiti ad Omero e narrano in successione le vicende che hanno riguardato la fine della Guerra di Troia e che gli sono succedute.
L’Iliade parte dall’evento che scatena l’ira di Achille fino ad arrivare alla consegna del corpo di Ettore al padre Priamo attraverso il racconto dei personaggi mitici e delle loro vicende che si intrecciano e si scontrano. L’Iliade, infatti, rende protagonista la storia in sé arricchendole con personaggi di enorme spessore come il il “pelide Achille”, Ettore o Agamennone e il loro rapporto con gli Dei.
L’Odissea racconta del travagliato ritorno nella patria Itaca di Ulisse al termine della Guerra di Troia. Ed è proprio Ulisse l’unico grande protagonista dell’opera, eroe forte, ma soprattutto scaltro, curioso e profondo. Attorno alle sue scelte e alla sua persona si dipanano tutte le vite degli altri personaggi.

Differenza tra Sparta e Atene

Sparta e Atene sono entrambe polis (ovvero città) dell’antica Grecia, ma questo è il loro unico punto in comune.
Le differenze, numerosissime, sono infatti di origine culturale, economica, geografica, sociale.
Mentre Atene è ricordata per essere stata la patria di grandi pensatori e filosofi, Sparta è passata alla storia per la sua rigidissima preparazione militare che puntava a creare soldati invincibili rifiutando qualsiasi debolezza.
La rivalità tra le due città sfociò nella celebre Guerra del Peloponneso.

La differenza tra ISIS e Daesh

L’ISIS, o il più corretto IS, è un acronimo che significa Islamic State of Iraq and Syria o semplicemente Islamic State, quindi Stato Islamico ed è un’organizzazione terroristica formatasi in Iraq a partire dal 2003, ufficializzata in seguito nel 2006. Daesh si riferisce alla medesima organizzazione adattando l’acronimo DAIISH (Stato Islamico dell’Iraq e del Levante), ma con un tono più dispregiativo in quanto simile a una parola in arabo che significa “portatore di discordia”.

Differenza tra colpo di stato e golpe

Il colpo di stato è il tentativo di rovesciamento violento di un governo o di un regime da parte di un organo di stato.
Il golpe è un sinonimo di colpo di stato, utilizzato in particolare per riferirsi a territori e paesi nei quali si parla spagnolo o portoghese. Golpe, infatti, deriva da “golpe de estado”.

Differenza tra biografia e storiografia

Biografia e storiografia sono due tecniche letterarie. La bibliografia è il racconto della vita di qualcuno, ad opera di un autore diverso dal protagonista del racconto. Invece, la storiografia è il racconto di eventi o fenomeni del passato, basato sull’analisi delle fonti. Storiografia e biografia possono intrecciarsi quando ad essere raccontata è la storia di un personaggio del passato che ha avuto un’influenza rilevate in qualche avvenimento storico.

Differenza tra duomo e cattedrale

Duomo e cattedrale sono due termini che si riferiscono ad edifici religiosi in linea teorica differenti. Il duomo è un edificio imponente con una cupola, spesso ex struttura dell’impero romano, mentre la cattedrale è l’importante centro nevralgico di una diocesi, sede della cattedra del vescovo.
Il duomo può essere anche cattedrale.

Differenza tra Guelfi bianchi e neri

I Guelfi bianchi e i Guelfi neri furono le due fazioni in cui si divisero intorno alla fine del XIII secolo, i Guelfi, il partito dominante nella città di Firenze dopo la cacciata dei Ghibellini.
Le due fazioni lottavano per l’egemonia politica ed economica in città.
I Guelfi bianchi, pur sostenendo il Papa, non precludevano la possibilità del ritorno dell’imperatore, infatti ritenevano che il pontefice dovesse esercitare un potere solamente di tipo ecclesiastico, ma non doveva entrare nella vita politica di Firenze.
I Guelfi neri invece erano pienamente sostenitori del Papa come unico avente il diritto di governare su tutto, anche sulle questioni politico-economiche.

Differenza tra rivoluzione americana e guerra di secessione americana

La guerra di indipendenza iniziò nel 1775 e vide le colonie inglesi, situate nel nord America, contrapporsi all’Inghilterra per rivendicare la propria indipendenza. Il conflitto si concluse nel 1783 con la vittoria delle colonie e la formazione di 13 Stati confederati d’America. La guerra di secessione si svolse più tardivamente a partire dal 1861 e vide contrapporsi paesi interni agli stessi Stati Uniti: da una parte quest’ultimi, detti “nordisti”, dall’altra gli Stati Confederati o “sudisti”. Il principale motivo scatenante fu le condizioni estreme di schiavitù, che affliggevano gli stati del sud, i quali volevano rivendicare anch’essi la propria indipendenza degli Stati Uniti.

Differenza tra rivoluzione francese e rivoluzione americana

Nonostante rivoluzione americane e francese avessero gli stessi obbiettivi, ovvero la neutralizzazione del vecchio regime e la creazione di un nuovo governo, questi furono raggiunti con modalità differenti: la rivoluzione americana, oltre ad essere avvenuta in minor tempo e con meno sofferenze, è stata una rivolta ed una affermazione di indipendenza politica delle colonie americane nei confronti della madrepatria inglese. Mentre la rivoluzione francese fu una sorta di guerra civile tra il popolo, appoggiato dalla borghesia, e la nobiltà e il re, dei quali denunciavano lo sfarzo e l’eccessiva ricchezza in cui vivevano, a discapito del popolo stesso, che invece moriva di fame.

Differenza tra rivoluzione americana e rivoluzione russa

La rivoluzione americana avvenne per l’indipendenza delle colonie inglesi situate nell’America del nord, le quali dipendevano totalmente dall’Inghilterra e miravano invece all’autonomia politica e commerciale; tale situazione causò la cosiddetta guerra d’Indipendenza, che portò alla formazione degli Stati Uniti d’America. In Russia invece vigeva all’inizio del ‘900 il regime autocratico e assolutista dello zar Nicola II, il quale portò ad una rivoluzione popolare, formato specialmente da contadini ed operai, e alla caduta dello zarismo, con l’instaurazione dapprima di un governo provvisorio di tipo liberale ed in seguito costituzione di uno stato comunista con la presa del potere del partito bolscevico, capeggiato da Lenin.