Category: Natura

Differenza tra selvatico e selvaggio

Selvaggio e selvatico sono termini strettamente collegati, ma differenti. Selvatico definisce l’appartenenz ad un ambiente non contaminato dalla presenza o da strutture umane, mentre selvaggio significa non essere addomesticato, non essere pronto all’inserimento in società.

Differenza tra artigli e unghie

Gli artigli sono estensioni acuminate e affilate delle zampe di molti animali che li usano come arma, come difesa o come appiglio. Possono essere statici come quelli dei cani o degli orsi o retrattili come quelli dei felini. Le unghie sono simili formazioni con una forma non acuminata e non della stessa resistenza che caratterizzano alcuni animali, tra cui l’uomo che nell’evoluzione ha cominciato a curarle, tagliandole e usandole come elemento estetico.

Differenza tra geni e cromosomi

Geni e cromosomi sono elementi genetici fortemente collegati l’uno all’altro. Infatti i geni sono le parti che compongono il DNA e il DNA è organizzato in elementi chiamati, appunto, cromosomi.
I geni e i cromosomi contengono tutte le informazioni che servono ad ogni essere vivente per svilupparsi, evolversi e riprodursi.

Differenza tra prato e pascolo

Per pascolo si intende una distesa di terreno dove crescono spontaneamente numerose specie vegetali erbacce, che vengono utilizzate per far pascolare e dunque per nutrire il bestiame da allevamento. Mentre invece un prato è costituito da un terreno in cui possono essere appositamente coltivate (oppure fatte crescere spontaneamente) una grande varietà di specie vegetali erbacee, destinate allo sfalcio, che vengono utilizzate per dar da mangiare agli animali fresche oppure conservate sotto forma di fieno o mangimi.

Differenza tra marmotta e castoro

Le marmotte sono roditori appartenenti alla famiglia degli Sciuridi, la stessa degli scoiattoli, che vivono in montagna nelle praterie, scavano gallerie nel terreno e trascorrono l’inverno in letargo nelle loro tane sotterranee. Caratteristico delle marmotte è il suono tipo fischio che emettono quando sono di guardia. I castori, invece, sono roditori che prediligono habitat completamente differenti; costruiscono infatti tane lungo i fiumi e talvolta delle vere dighe in piena regola con arbusti, piante e rami. Il corpo dei castori, infatti, è morfologicamente adatto per nuotare nei corsi d’acqua.

Differenza tra procione e marmotta

Il procione e la marmotta sono due piccoli mammiferi molto diversi dal punto di vista morfologico, biologico e che prediligono habitat notevolmente differenti.
Il procione è diffuso un po’ ovunque dall’America all’Europa, è onnivoro e si nutre infatti di qualsiasi cosa e vive in svariati habitat, come foreste, praterie e persino in città. La marmotta è un roditore erbivoro tipicamente montano, che abita sopra i 1500 m; molto diffuso anche sulle nostre Alpi dove che vive in gruppi piuttosto numerosi. Caratteristico della marmotta è il fischio con cui comunica con i propri simili.

Differenza tra riserva e parco

Le riserve sono aree naturali protette, che per ragioni di conservazione vengono tutelate dall’intervento dell’uomo e poste sotto la gestione dell’amministrazione pubblica al fine di garantire la conservazione e la protezione dell’ambiente, della flora e della fauna. I parchi nazionali sono particolari tipologie di riserve naturali istituiti sia con lo scopo di proteggere il territorio e la natura da interventi esterni che possono danneggiarla, sia per l’educazione e la ricreazione del pubblico.

Differenza tra cane lupo e lupo

Il lupo ed il cane lupo possono tranquillamente essere considerati parenti stretti in quanto hanno pochissime differenze genetiche e sono in grado di riprodursi tra loro generando individui fertili, chiamati lupi ibridi. Essendo anche molto simili dal punto di vista fisico, la principale differenza è di tipo comportamentale sia nel rapporto con i propri simili che con l’uomo. Il lupo infatti tende a creare branchi e vive libero in natura, mentre il cane lupo è una razza addomesticata dall’uomo.

Differenza tra lepre e coniglio

Le lepri somigliano molto ai conigli infatti entrambi appartengono all’ordine dei lagomorfi. In realtà sono animali molto diversi, sia morfologicamente che dal punto di vista comportamentale. In particolare la lepre è un animale selvatico e più solitario che non si può addomesticare. La sua corporatura massiccia con zampe molto lunghe è adatta alla corsa e alla vita selvatica, mentre il coniglio è più piccolo e lento, vive in gruppi ed è molto prolifico. Il carattere di alcune razze di coniglio ha permesso all’uomo di addomesticarlo e di renderlo animale da compagnia.

Differenza tra corna e palchi

Si fa spesso confusione tra palchi e corna, che sono però strutture ben diverse tra loro. Le corna sono tipiche dei bovidi, per intenderci animali come le vacche, capre, stambecchi e camosci, e sono vere e proprie corna ossee permanenti, cioè sono fisse. Le corna crescono per tutta la vita dell’animale e sono presenti sia nei maschi che nelle femmine, benché meno sviluppate in quest’ultime. I cervidi (caprioli, cervi e daini) possiedono invece i cosiddetti palchi, i quali sono temporanei e stagionali. A differenza infatti delle vere corna dei bovini, si staccano e cadono ogni anno, per poi ricrescere ed essere sostituite da quelle nuove nella stagione successiva; i palchi sono presenti solo nei maschi con qualche eccezione. In entrambi i casi hanno funzione di attirare i membri dell’altro sesso durante il periodo della riproduzione oltre che l’ovvia funzione di difesa.