sabato 21 luglio 2018
Coupon OnePlus 5
Coupon OnePlus 5
Coupon OnePlus 5
Home Inglese

Inglese

Since e for - Differenza tra since e for

Differenza fra “since” e “for”

"For" indica un'azione nella sua durata, "since" indica il punto di origine dell'azione. A differenza di "for", "since" può essere usato per indicare una ragione, simile all'italiano "siccome".
Inglese e americano - Differenza fra inglese britannico e americano

Differenza fra inglese britannico e americano

Le principali differenze fra inglese britannico e americano si riassumono in tre gruppi. Le differenze di pronuncia, di vocabolario e quelle di ortografia. La grammatica e la sintassi restano invece le stesse.
Yet e still - Differenza tra yet e still

Differenza tra yet e still

Still e Yet sono entrambi avverbi di tempo, che vengono tradotti con “ancora”, ma in realtà hanno una differente sfumatura di significato.
Then e than - Differenza tra then e than

Differenza tra then e than

Then e than sono rispettivamente un'avverbio e una congiunzione inglesi che vengono spesso confuse per la loro assonanza nonostante siano completamente differenti. Then è infatti traducibile con "poi" o "dopo", mentre than è utilizzato nelle comparazioni o nei paragoni ed è traducibile con "di".
May e might - Differenza tra may e might

Differenza tra may e might

Entrambi sono verbi modali, che vengono tradotti in italiano come “potere”; il primo viene utilizzato nelle frasi al presente, mentre il secondo in quelle al condizionale. Le frasi con verbi modali, come may e might si formano cosi: soggetto + may/might + infinito.

Differenza tra make e do

Entrambi corrispondono al verbo “fare” in italiano, ma vengono utilizzati in circostanze differenti. il primo ha un significato più generico
Will e going to - Differenza tra will e going to

Differenza tra will e going to

Sia Will che Going to in inglese servono per esprimere il futuro, ma vengono utilizzati in maniera molto differente a seconda del significato che deve esprimere la frase o della situazione. Going to, in particolare, è usato per esprimere un futuro "intenzionale".
Will e would - Differenza tra will e would

Differenza tra will e would

Will e would sono dei verbi modali seguiti dall’infinito, che significano letteralmente “volere”, ma il primo viene utilizzato nelle frasi al presente e al futuro, mentre il secondo è la forma al condizionale, quindi si usa nelle frasi al passato.
Can e could - Differenza tra can e could

Differenza tra can e could

Can e could sono lo stesso verbo modale e vengono entrambi tradotti come “potere”. Il primo è la forma al presente, mentre la seconda è la forma al condizionale, per cui si utilizza nelle frasi al passato.
Heaven - Differenza tra paradise e heaven

Differenza tra paradise e heaven

Paradise e heaven sono praticamente sinonimi e si differenziano per un senso più o meno religioso. Se paradise si riferisce più a un ideale di luogo perfetto, felice e appagante, heaven descrive il paradiso religioso, promesso da diverse confessioni a chi si è dimostrato meritevole in vita.