Category: Economia

Differenza tra prezzo base asta e rilancio minimo

Il prezzo base asta e il rilancio minimo fanno parte del mondo delle aste e sono concetti decisamente importanti.
Il prezzo base asta è il prezzo definito di partenza di un’asta, dal quale il banditore fa partire le offerte.
Il rilancio minimo è la somma minima accettata per ogni offerta: può essere più alta, ma non più bassa.
Il prezzo base asta e il rilancio minimo possono coesistere ma il loro utilizzo è a completa discrezione del banditore e del proprietario del lotto.

Differenza tra sottocosto e sottoprezzo

Sottocosto e sottoprezzo sono due modalità di promozione molto diverse.
Il sottocosto prevede che il prezzo praticato per un prodotto/servizio dall’esercente al cliente sia inferiore a quello a cui l’ha acquistato presso il fornitore.
Il commerciante vende, quindi, un prodotto in perdita: per questo la pratica del sottocosto è rigidamente vincolata al regolamento del MISE per evitare abusi e scorrettezze.
Il sottoprezzo è invece un normale sconto, ossia il prezzo praticato al cliente è inferiore a quello normale di vendita.

Differenza tra saldo contabile e saldo disponibile

Il saldo contabile e il saldo disponibile sono due valori che si trovano solitamente in riferimento al conto corrente bancario.
Il saldo contabile è quel valore che indica il conteggio di tutte le operazioni conosciute, entrate e uscite, non per forza già disponibili sul conto.
Il saldo disponibile indica, invece, qual è l’effettiva disponibilità di spesa di un conto al netto delle varie operazioni: per evitare di andare in rosso questo è il dato su cui basarsi prima di effettuare delle spese.

Differenza tra preventivo e consuntivo

Preventivo e consuntivo sono contrari: mentre preventivo significa a priori, consuntivo significa a posteriori.
Il preventivo è un’offerta preliminare preparata da un fornitore per un cliente che vuole valutare un possibile acquisto.
Consuntivo, nel caso del confronto con il preventivo economico, significa concordare un pagamento a posteriori su prestazioni, prodotti o materiale non preventivati a inizio lavoro.

Differenza tra azionisti e obbligazionisti

La differenza tra azionisti e obbligazionisti è piuttosto semplice in quanto i primi sono in possesso di azioni di un’azienda con le quali acquisiscono diritti patrimoniali e dei diritti amministrativi.
Gli obbligazionisti possiedono delle obbligazioni emesse dall’azienda e in pratica prestano dei soldi all’impresa in modo che questa possa effettuare investimenti o altro. Non diventano soci, ma creditori dell’azienda di cui sono obbligazionisti.

Differenza tra reddito minimo garantito e salario minimo

Il reddito minimo garantito e il salario minimo si confondono spesso perché descrivono due sistemi di supporto al reddito: il reddito minimo garantito punta a garantire un’entrata minima elargita dallo stato che consenta una vita dignitosa a quelle persone che rientrano in parametri di povertà e di non autosufficienza, mentre il salario minimo impone con una legge a tutti i datori di lavoro di pagare un qualsiasi dipendente più di una certa soglia stabilita a livello nazionale.
In Italia al momento non sono presenti nessuna delle due misure di supporto.

Differenza tra reddito minimo garantito e reddito di cittadinanza

Il reddito minimo garantito e il reddito di cittadinanza o reddito di base sono sistemi di reddito che puntano sulla redistribuzione di reddito da parte dello stato.
Si differenziano principalmente sulla discriminante che garantisce il diritto al contributo: il reddito minimo garantito punta a garantire un’entrata minima che consenta una vita dignitosa a quelle persone che rientrano in parametri di povertà e di non autosufficienza.
Il reddito di cittadinanza o reddito di base consiste in un contributo che viene erogato a chiunque abbia lo status di cittadino (o similare) indipendentemente dalla propria situazione lavorativa (occupato o disoccupato) o stato stato patrimoniale (ricco o povero). Questo contributo, quindi, si aggiunge al reddito esistente.

Differenza tra avanzo e disavanzo

L’avanzo corrisponde alla differenza positiva tra le entrate e le uscite di un qualsiasi ente pubblico o privato, mentre il disavanzo rappresenta il saldo negativo sempre tra entrate e uscite.

Differenza tra residui attivi e residui passivi

I residui riguardano situazioni in attivo o in positivo dei bilanci comunali.
Nello specifico i residui attivi sono crediti che il comune deve riscuotere ma che non ha ancora riscosso, mentre i residui passivi sono debiti che il comune ha contratto e non ancora saldato con terzi.

Differenza tra costo e investimento

Il costo definisce in sé una spesa in uscita per l’acquisto di un bene, un servizio o una risorsa senza avere necessariamente un beneficio economico.
L’investimento è invece una spesa ragionata per acquistare un bene, un servizio o una risorsa dal quale ci si aspetta a lungo o breve termine un ritorno economico o immateriale positivo.