Category: Diritto

Differenza tra reddito minimo garantito e reddito di cittadinanza

Il reddito minimo garantito e il reddito di cittadinanza o reddito di base sono sistemi di reddito che puntano sulla redistribuzione di reddito da parte dello stato.
Si differenziano principalmente sulla discriminante che garantisce il diritto al contributo: il reddito minimo garantito punta a garantire un’entrata minima che consenta una vita dignitosa a quelle persone che rientrano in parametri di povertà e di non autosufficienza.
Il reddito di cittadinanza o reddito di base consiste in un contributo che viene erogato a chiunque abbia lo status di cittadino (o similare) indipendentemente dalla propria situazione lavorativa (occupato o disoccupato) o stato stato patrimoniale (ricco o povero). Questo contributo, quindi, si aggiunge al reddito esistente.

Differenza tra elezioni e plebiscito

Elezioni e plebiscito sono due strumenti politici di espressione popolare.
Le elezioni seguono regole ben precise per mettere in condizione gli elettori aventi diritto di esprimere in piena indipendenza una preferenza di candidato.
Il plebiscito è ormai utilizzato più come termine per definire una vittoria di larga misura di uno schieramento o di un candidato sull’altro.

Differenza tra elezioni e referendum

Le elezioni e il referendum sono strumenti di espressione di un elettorato chiamato nel primo caso a scegliere i propri rappresentanti a diversi livelli e secondo regole definite e condivise, mentre nel secondo caso ad esprimersi in modo diretto su una questione proposta nel quesito del referendum.

Differenza tra residui attivi e residui passivi

I residui riguardano situazioni in attivo o in positivo dei bilanci comunali.
Nello specifico i residui attivi sono crediti che il comune deve riscuotere ma che non ha ancora riscosso, mentre i residui passivi sono debiti che il comune ha contratto e non ancora saldato con terzi.

Differenza tra peculato e concussione

Peculato e concussione sono due gravi reati che possono essere commessi da un pubblico ufficiale nei confronti della pubblica amministrazione.
Il peculato consiste nell’appropriazione indebita da parte di un pubblico ufficiale di beni o denaro appartenenti al suo ufficio di riferimento o al suo impiego.
La concussione è invece l’abuso di potere con il quale un pubblico ufficiale, forte della sua autorità e dei suoi poteri, si impone su un’altra persona e lo costringe a promettere o a consegnare beni, denaro o servizi non dovuti.
Sono entrambi odiosi reati che minano dalle fondamenta la fiducia dei cittadini nei confronti dell’autorità pubblica.

Differenza tra contratto e scrittura privata

Sia il contratto che la scrittura privata definiscono un tipo di accordo tra due parti.
Ma se il contratto è sottoposto a giudizio di legge e deve possedere determinati requisiti, la scrittura privata risponde, nei termini di legge, alle necessità di accordi tra privati.

Differenza tra reato e illecito

Illecito e reato sono termini giuridici strettamente legati.
Infatti se illecito si riferisce ad una qualsiasi azione contraria alla legge, il reato si riferisce più in dettaglio la violazione di una norma o legge a tutela dell’interesse pubblico, diventando illecito penale.

Differenza tra ricatto e estorsione

Estorsione e ricatto sono usati come sinonimi anche se il primo è il termine riconosciuto nel Codice Penale. Il ricatto descrive un atto persuasivo intimidatorio fatto verso una persona per costringerla con violenza fisica, economica o psicologica a compiere azioni contro la sua volontà.
L’estorsione è l’illecito che si compie esercitando pressione psicologica o tramite minaccia fisica ed economica per ottenere un tornaconto monetario. Un esempio di estorsione è il pizzo.

Differenza tra peculato e appropriazione indebita

La differenza tra peculato e appropriazione indebita risiede principalmente dalla posizione che ricopre la persona che commette l’illecito.
Il peculato descrive l’appropriazione indebita di oggetti o denaro pubblici commessa da un pubblico ufficiale che approfitta della sua posizione.
L’appropriazione indebita è invece commessa da un privato cittadino che sottrae un bene ad un altro.

Differenza tra sfratto e sgombero

Sfatto e sgombero sono spesso confusi in quando indicano un’azione volta a liberare degli immobili.
In realtà lo sfratto è una procedura esecutiva attuata quando la parte locataria, cioè che affitta, risulta essere morosa. In presenza di un regolare contratto, il proprietario può richiedere lo sfratto seguendo una serie di procedure. Lo sgombero può avvenire solo quando vi è un’occupazione illecita di un suolo o di un immobile. L’intervento, in questo caso, deve essere eseguito da una forza di polizia.