Category: Cibi e alimentazione

Differenza tra prosciutto cotto e prosciutto crudo

Il prosciutto cotto e il prosciutto crudo sono due salumi prodotti in italia (ce ne sono di simili anche all’estero ma con nomi e processi produttivi differenti) derivati entrambi da due differenti lavorazioni esclusivamente della coscia del suino.
Il prosciutto cotto viene in media disossato, salato, siringato, massaggiato, ma prende il suo nome dalla cottura a vapore in forme metalliche che gli conferiscono la sua nota forma facilmente affettabile.
Il prosciutto crudo può essere disossato (a seconda della denominazione) dopo di che viene salato e messo a stagionare. Nessuna cottura è quindi prevista.
Per entrambi i prosciutti esistono differenti varietà locali e regionali che rispondono a severi standard di produzione.

Differenza tra piano cottura a gas e piano a induzione

Il piano cottura a gas e il piano a induzione differiscono per la metodologia di generazione e trasmissione di calore.
Il piano a cottura a gas sfrutta la combustione di gas infiammabile per produrre calore che si trasmette al pentolame. Il piano a gas è modulabile e non dipende dalla rete elettrica, però disperde molta energia.
Il piano a induzione, invece, sfrutta le caratteristiche elettromagnetiche di bobine elettrificate poste al di sotto di un piano di vetroceramica. Questo piano permette l’utilizzo di pentolame esclusivamente predisposto e con il fondo “ferroso”, ma è più facile da pulire ed è estremamente efficiente.

Differenza tra piano a induzione e piano in vetroceramica

Il piano a induzione e quello in vetroceramica sono due piani cottura che sfruttano energia elettrica in maniera diversa per produrre calore e cuocere.
Il piano a induzione sfrutta un campo elettromagnetico generato da bobine elettrificate: il campo magnetico riscalda per induzione direttamente il materiale ferroso che compone il pentolame in modo estremamente efficiente. Non può però riscaldare alluminio, vetro e terracotta.
Il piano in vetroceramica non è altro che l’evoluzione del piano a piastre elettriche. Sopra le piastre è stato posto un piano in vetrocermaica che lo rende molto più comodo e funzionale. Le resistenze sotto la vetroceramica si arroventano e scaldano il piano che a sua volta riscalda tutto ciò che vi è posato sopra senza distinzioni di materiali. Questo però comporta una grande dispersione di energia termica.

Differenza tra vitamine e proteine

Vitamine e proteine sono entrambi composti vitali per il nostro organismo.
Le vitamine sono implicate in moltissime funzioni organiche essenziali ad esempio nell’immagazzinamento del calcio o nella coagulazione del sangue. A seconda se si trovino in alimenti acquosi o grassi vengono definite rispettivamente idrosolubili (frutta-verdura) o liposolubili (latte-grasso animale).
Le proteine sono, invece, i veri e propri mattoni dell’organismo: si differenziano a seconda della funzione andando a costituire ossa, epitelio, peli, capelli, anticorpi eccetera. Le proteine sono costituite da amminoacidi, 20 dei quali, definiti “essenziali”, non vengono prodotti dal corpo e vanno introdotti con determinati alimenti.

Differenza tra biologico e ecosostenibile

Biologico ed ecosostenibile sono termini molto attuali che si riferiscono al rapporto e agli approcci che l’uomo ha con la natura. Biologico è principalmente utilizzato, anche a livello legislativo, per indicare un tipo di produzione agricolo e di allevamento che rispetti il più possibile i cicli naturali e gli animali, cercando di evitare l’utilizzo di prodotti sintetici. In pratica viene utilizzato, spesso a sproposito, come sinonimo di “naturale”. Ecosostenibile viene invece utilizzato per definire tutte quelle pratiche che tengono conto dei limiti e delle debolezze dell’ambiente in cui l’uomo opera, studiando processi costruttivi, di gestione e turistici che si integrino il più possibile con la natura ospitante.

Differenza tra tagliare e affettare

La differenza tra tagliare e affettare è una pura finezza e spesso questi due termini vengono utilizzati come sinonimi. In ambito culinario, però, hanno un preciso significato e quindi la differenza ha una certa importanza. Tagliare significa dividere qualcosa in diverse parti con un taglio netto che non lascia lacerazioni. Affettare significa tagliare con precisione un oggetto seguendo un ordine e delle dimensioni decise.

Differenza tra salsiccia e salame

Salsiccia e salame sono due insaccati che si differenziano principalmente per il fatto che il primo è un macinato di carne fresca, mentre il secondo è molto salato e stagionato. la salsiccia può essere consumata cruda, ma è cotta che rappresenta un piatto immancabile in una grigliata. Il salame è più comune mangiarlo crudo, anche se ci sono alcuni esempi di salame cotto.

Differenza tra vino bianco e vino rosso

In una classificazione per tipologia, i vini si distinguono in bianco, rosso e rosato; la differenza nella loro preparazione e nel conseguente colore che assumono dipende principalmente dalla presenza o meno delle vinacce durante la macerazione e dalla durata di quest’ultima.

Differenza tra budino e creme caramel

Il budino è un dessert al cucchiaio diffusissimo a base di latte, uova, zucchero e, solitamente, farina; il creme caramel è una variante del bdino a base di vaniglia e panna con sopra il caramello semiliquido di origine portoghese.

Differenza tra grano duro e grano tenero

Il grano duro e quello tenero sono due piante diverse, entrambe appartenenti alla famiglia delle Graminacee, genere Triticum (frumento). Il grano duro è più fitto e dalla sua lavorazione si ricava la semola utilizzata per la produzione di pasta. Il grano tenero è meno fitto e la sua farina viene utilizzata per la produzione di dolci, pani e impasti vari.