Skip to content

Differenza tra reddito e patrimonio



Il reddito indica l’insieme delle entrate che provengono dall’esercizio di un’attività professionale, industriale, commerciale, dall’impiego di capitali o dalla prestazione di servizi, in un dato periodo di tempo; il patrimonio invece costituisce il complesso dei beni, mobili o immobili, che una persona fisica o un’azienda possiede, per cui esso è legato ad un preciso istante temporale, e in quanto tale si contrappone al concetto di reddito che esprime invece l’aspetto dinamico della ricchezza.

qual è la differenza tra

Reddito - Differenza tra reddito e patrimonio

Il reddito può essere definito come l'entrata netta.

Il reddito può essere definito come l’entrata netta, in termini monetari, che un singolo individuo percepisce in un determinato periodo di tempo. Dunque il reddito può essere considerato come il compenso derivante dall’esercizio di un’attività lavorativa di una persona, che può essere di tipo professionale, industriale, commerciale o può talvolta derivare anche dall’impiego di capitali o dalla prestazione di servizi; esso è dunque una grandezza variabile considerata in un lasso di tempo ben preciso ed è dipendente da diversi fattori economici. Grazie alla dichiarazione dei redditi dei singoli cittadini è possibile quantificare la ricchezza dei soggetti, attraverso cui stabilire il prelievo fiscale e quindi la base imponibile delle imposte dell’ordinamento fiscale dello Stato. Il reddito dunque la fondamentale caratteristica di essere una variabile individuata in un intervallo di tempo, mutabile dunque sia positivamente, che negativamente; inoltre esso prevede l’esistenza di un capitale. Inoltre il reddito può essere classificato in base al soggetto che lo percepisce:

- reddito delle persone fisiche, se si tratta del reddito di una persona reale;

reddito delle persone giuridiche, se si tratta del reddito di una società, ente o azienda.

Infine esso può essere classificato anche in base alla sua provenienza:

- redditi di impresa: derivanti dall’esercizio di attività commerciali;

redditi di lavoro: derivanti da prestazioni di lavoro dipendente o dall’esercizio di professioni autonome o artistiche;

redditi fondiari: derivanti dalle rendite su terreni e fabbricati.

- redditi di capitale: derivanti dall’impiego di denaro o strumenti finanziari;

Patrimonio - Differenza tra reddito e patrimonio

Un magazzino con quello che contiene fa parte del patrimonio di un'azienda.

Il patrimonio è l’insieme dei beni mobili e immobili e delle rendite appartenenti a una persona fisica o giuridica, ovvero di un’azienda in un determinato momento. Esso indica dunque la ricchezza, espressa in termini monetari, a disposizione di un soggetto in un momento ben preciso; per cui si tratta di una grandezza variabile, a seconda del momento in cui viene quantificata, e può dunque incrementare o diminuire nel tempo. Dal punto di vista qualitativo, il patrimonio è un’insieme di beni monetari e non monetari tra loro coordinati, a disposizione del soggetto in un dato momento. Questi beni possono essere classificati in due categorie:

attivo immobilizzato: l’insieme degli investimenti di lunga durata, che costituiscono la struttura portante dell’azienda; sono infatti le immobilizzazioni immateriali , immobilizzazioni materiali, immobilizzazioni finanziarie, come ad esempio le attrezzature egli impianti, gli automezzi, gli arredi, i fabbricati i terreni ecc.;

attivo circolante: l’insieme degli impieghi di breve durata e dei mezzi liquidi: rimanenze, scorte di beni, crediti, disponibilità liquide, come ad esempio le merci in magazzino che devono essere vendute oppure verranno usate per produrre altri beni, per esempio le materie prime. Questi beni vengono continuamente disinvestiti, rinnovati, sostituiti senza pregiudizio per l’attività aziendale, che consiste per l’appunto nella vendita di merci o nella prestazione di servizi.

 

Vedere anche

Segnala un errore o fai una precisazione