Skip to content

Differenza tra DVD e Blu-ray



DVD e Blu-Ray sono dei supporti ottici di registrazione dati, i quali differiscono tra loro nella capacità di memoria e nel il tipo di laser necessario per la lettura del disco. Il Blu-Ray è un formato per la riproduzione di film ad alta definizione e per questo necessita di uno spazio di memoria molto alto, invece il DVD riproduce film a minor definizione ed ha meno capacità di memoria. Inoltre, per la riprodzione il Blu-Ray utilizza dei lettori con un laser a luce blu, mentre il DVD utilizza lettori con laser a luce rossa.

qual è la differenza tra

DVD - Differenza tra DVD e Blu-ray

Il logo del formato DVD.

Il DVD, acronimo di Digital Versatile Disc (in italiano Disco Versatile Digitale, originariamente Digital Video Disc, Disco Video Digitale) è un supporto di memorizzazione dati di tipo ottico, utilizzato per la riproduzione di file Video (DVD-Video) e Audio (DVD-Audio). I DVD hanno una capacità di 4,7 GB per lato, per un totale di 9,4 GB per disco e vengono scritti a 0,6mm di profondità. Hanno qualità delle immagini full HD a 1080p il che equivale ad una sbalorditiva risoluzione di 1900×1080 pixels. I DVD hanno un diametro totale di 12 cm e possono essere a “double layer” (doppio lato), cioè può essere inciso da tutti e due i lati o a “single layer” (lato singolo), incidibile da un solo lato. Per masterizzare un DVD a doppio lato ci vuole un masterizzatore idoneo con tale funzionalità. La memorizzazione delle informazioni avviene sullo “strato di incisione“, tramite un laser, focalizzato su esso, che ne modifica la riflettività, riproducendo la sequenza 0, 1 di bit. Il futuro dei DVD potrebbe essere messo in discussione dall’arrivo sul mercato dei Blu-ray: attualmente i DVD detengono ancora 85% del mercato mondiale della distribuzione video.

Blu-ray - Differenza tra DVD e Blu-ray

Il logo del formato Blu-ray.

Il Blu-Ray Disc (BD) è un disco di supporto dati, introdotto sul mercato dalla Sony, utilizzato per la memorizzazione e la riproduzione di filmati ad alta definizione. Il termine “Blu” è stato utilizzato al posto della parola inglese “Blue”, poichè una parola usata nella lingua corrente non può essere utilizzata come marchio registrato. Per vedere i Blu-Ray è necessario avere un apposito lettore che utilizza un laser a luce blu (a differenza della luce rossa utilizzata nei lettori DVD), il quale è in grado di ripodurre anche i normali DVD.  Un disco Blu-Ray single layer contiene 25GB di memoria, equivalenti a cirda 2 ore di filmato in alta definizione. Per aumentare la capacità di memoria, oltre all’utilizzo dei dischi a doppio strato (50 GB),  sono stati creati dei codec per comprimere e migliorare l’acquisizione dei dati. I dischi Blu-Ray hanno un diametro di 12 cm, pari a quello dei normali DVD, ma i sati sono incisi a soli 0,1mm di profondità sotto la superficie, inoltre la qualità delle immagini full HD è a 1080 pixel. Contro la contraffazione è utilizzato l’Advanced Encryption Standard (AES), con chiavi da 128 bit che cambiano la combinazione ogni 6 Kb di dati. La nuova frontiera dei Blu-Ray è il 3D, per i quali è necessario possedere lettori e televisori compatibili, accompagnati da appositi occhialini. I Blu- Ray 3D resteranno comunque compatibili con i vecchi lettori Blu-Ray e si vedranno in 2D.

Vedere anche

Segnala un errore o fai una precisazione